Forte presa di posizione del vice- sindaco Nedo Tiburtini

Il Consiglio Comunale svoltosi lunedì 22 marzo ha fatto registrare un momento politico di particolare rilievo che ha avuto per protagonista il vicesindaco e assessore al bilancio, Nedo Tiburtini, che con forza ha stigmatizzato una metodologia che mortifica due punti qualificanti del corretto modo di governare: la partecipazione e una reale comunicazione tra i cittadini ma anche tra gli esponenti della maggioranza.

Il vicesindaco ha lamentato, in particolare, la scarsa partecipazione della maggioranza: “Nei due mesi d’amministrazione che rimangono non sarà più possibile inserire all’ordine giorno, all’insaputa di alcuni consiglieri, argomenti che nessuno aveva mai discusso nelle dovute e preposte sedi preliminari decisionali?.

?Se questa maggioranza non rivedrà il proprio modo di operare così poco partecipato- ha concluso Tiburtini- in particolar modo per ciò che concerne le decisioni riguardanti le varianti degli strumenti urbanistici vigenti, non si escludono possibili dimissioni del sottoscritto?. La conseguenza immediata di tale presa di posizione si è concretizzata nel rinvio dei tre punti all’ordine del giorno: la variazione del programma annuale opere pubbliche anno 2004, la realizzazione della casa albergo per anziani “Il Querceto? in località Colle Gioioso?, e la nomina della commissione consiliare per la revisione dello statuto.

Il sindaco Ruggieri, preso atto della forte dichiarazione fatta dal vice- sindaco, con profondo stupore, meraviglia e tangibile imbarazzo per l’inaspettata azione del numero due dell’Amministrazione Comunale, ha replicato: “Non riesco a comprendere un simile atteggiamento. Nelle febbrili consultazioni che si stanno susseguendo in questi giorni tra i vari partiti della coalizione dell’Ulivo mi sto impegnando con lealtà e con forza si sta adoperando affinché proprio l’attuale vicesindaco sia il candidato naturale alla mia successione. Lo stesso impegno è stato messo in atto dal nostro comune partito di appartenenza, la Margherita, che si è esposta pronunciandosi ufficialmente con i propri organi direttivi in appoggio alla candidatura di Nedo Tiburtini.

In relazione alla partecipazione di tutti circa le decisioni sulle varianti degli strumenti urbanistici vigenti, il Sindaco ha affermato: “Da quattro mesi, ormai, sono stati individuati e incaricati i tecnici per l’elaborazione di tali varianti, quindi, se al momento della riconsegna di questi elaborati la maggioranza, come sempre informata di tutto, sarà d’accordo, il tutto sarà a portato ad approvazione?.

Il Sindaco ha così concluso: “Non intendo minimamente rinunciare alle mie competenze, che eserciterò fino all’ultimo giorno del mio mandato”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 159 volte, 1 oggi)