Samb-Viterbese potrebbe non essere finita con il triplice fischio (anticipato) dell’arbitro Velotto. La società laziale, infatti, ha presentato una riserva scritta sia per il finale anticipato della partita (ricordiamo che Velotto non ha concesso neanche un secondo di recupero rispetto ai cinque che aveva vistosamente indicato prima che Frau calciasse il rigore), sia per i danni causati al pullman della Viterbese e alle auto di alcuni dirigenti.

Riguardo il pullman, questo è stato raggiunto da alcune sassate, quando questo era vuoto e parcheggiato nel piazzale della Tribuna Laterale, che ne hanno danneggiato un vetro e uno specchietto retrovisore.

Dalle dichiarazioni rilasciate dai calciatori e dai dirigenti rossoblù dopo la partita, sembra però che il signor Velotto abbia deciso di fischiare la fine perché secondo lui si era consumato il tempo di recupero, quando in realtà i cronometri misuravano appena il 48′ minuto di gioco e, oltretutto, il gioco era fermo dal 44′.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 187 volte, 1 oggi)