Domani è il giorno di Samb-Viterbese, ma non solo. Il calendario della 26° giornata propone delle partite non del tutto abbordabili alle squadre di alta classifica: Crotone-Vis Pesaro, Fermana-Catanzaro, Benevento-Foggia e soprattutto Acireale-Lanciano.

Chissà che tra queste compagini ce ne sia una in grado di fermare la corsa delle prime sei in graduatoria, in particolare l’impegno più ostico pare quello dell’Acireale opposto ad un Lanciano che sta scalando posizioni di domenica in domenica; Lanciano che tra l’altro è allenato dall’ex trainer gialloblu Puccica…

La Viterbese intanto si prepara al meglio per l’incontro di domani pomeriggio al Riviera delle Palme.

Il difensore Stefano Bianconi non si ferma alle speranze: “Siamo consapevoli – afferma – di essere una squadra che ha tutte le carte in regola per puntare al primo posto, ma non ci mettiamo a fare calcoli sperando che i nostri avversari facciano passi falsi. Prima dobbiamo pensare a giocare nel miglior modo possibile le nostre partite che, da qui alla fine del campionato, saranno tutte battaglie. E quella di San Benedetto si presenta per noi come una tappa importantissima della nostra scalata verso la vetta?.

La Samb, in ogni caso, è squadra di tutto rispetto, così come conferma il difensore laziale:

“Non dimentichiamoci che la Samb era stata costruita per vincere il campionato e possiede quindi un organico di prim’ordine. Per quanto riguarda il loro attacco, più di Borneo temo il suo partner Fanesi: è un giocatore che conosco molto bene e posso assicurare che è assai pericoloso?.

Stamattina la Viterbese, prima di partire alla volta delle Marche, ha effettuato la consueta rifinitura del sabato. Il tecnico Guido Carboni pare intenzionato a voler confermare in blocco l’11 che lunedì scorso ha giocato contro la capolista Acireale, ovvero Paoletti, Gimmelli, Di Sauro, Berardi, Bianconi, Sibilano, Martinetti, Gazzi, Santoruvo, Cingolani, Frau.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 139 volte, 1 oggi)