Riportiamo integralmente il testo integrale di un ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale avente ad oggetto la richiesta d’intitolazione di una via cittadina ai Martiri delle Foibe, formulata dal Gruppo consiliare di An.

“Il Consiglio comunale, premesso che è sentimento comune l’esigenza di ricostruire una memoria nazionale comune e condivisa;

che, in questo spirito, si stanno rileggendo pagine oscure della storia nazionale, fin qui ingiustamente cancellate o mantenute nell’oblio;

che di tali pagine la più emblematica è quella delle foibe, in cui trovarono la morte migliaia di italiani, colpevoli solo di essere tali, vittime di un tragico disegno di pulizia etnica da parte dei partigiani yugoslavi di Tito;

che recentemente il Capo dello Stato ha voluto riaffermare come “la tragedia delle foibe fa parte della memoria di tutti gli italiani?;

che la Camera dei Deputati ha recentemente approvato una proposta di legge tesa a riconoscere nel 10 febbraio (data del trattato di pace a seguito del quale furono cedute alla Yugoslavia le terre d’Istria, Fiume e parte della Dalmazia e dalle quali esodarono oltre 350.000 italiani) il “Giorno del Ricordo? per le vittime delle foibe e l’esodo giuliano-dalmata;

che il Presidente della Camera dei Deputati ha definito l’approvazione di quella legge “un atto di riconciliazione nazionale, di verità e di giustizia, una testimonianza di amore verso tanti italiani per troppo tempo dimenticati?;

che diverse amministrazioni locali hanno già provveduto ad intitolare strade, vie, parchi, giardini, alle vittime di questa grande tragedia italiana,

impegna il Sindaco a procedere sollecitamente ad intitolare una via o piazza cittadina ai Martiri delle Foibe”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 95 volte, 1 oggi)