Si è trattato soltanto di una partitella infrasettimanale, tuttavia, se questo può fornire una idea della squadra che domenica prossima giocherà contro il Giulianova, allora mister Trillini sta pensando ad altri importanti cambiamenti dell’undici titolare. C’è interesse, attorno a questa gara, oltre che per motivi di classifica e di campanile, anche perché finalmente il tecnico della Samb ha a disposizione l’intero parco giocatori (tranne Cottini, leggermente infortunato ma anche squalificato).

Nel primo tempo, davanti ad Aprea, hanno giocato Pedotti e Maury come difensori centrali. E questa decisione – sempre che fosse la decisione di domenica – vorrebbe significare che Franchi, il difensore considerato il numero uno della retroguardia rossoblù all’inizio del campionato, verrebbe retrocesso al quarto posto. A sinistra è stato schierato Petterini (Manni è reduce da un infortunio che comunque non dovrebbe pregiudicarne la possibilità di giocare), mentre a destra il solito Taccucci.

A centrocampo sarà confermata la coppia centrale Napolioni-Filippi: non c’è dunque spazio per Martusciello e Gennari. Ma le sorprese potrebbero venire dalle fasce: Maschio è stato impiegato a sinistra (fuori Esposito), mentre a sinistra potrebbe arrivare il momento di Martini, dopo i venti minuti (eccezionali) di Foggia. In attacco Fanesi sembra preferito a Bifini e allo stesso Esposito come seconda punta, affianco al bomber Borneo.

Non resta che provare la formazione in campo, per vedere se ci saranno novità a livello tattico e tecnico. Al di là della eventuale scelta di non schierare Franchi (ci sembra un difensore che, recuperato l’infortunio, merita di giocare) la squadra potrebbe essere finalmente equilibrata. Nessuno, oggettivamente, è in grado, in questo momento, di dire chi fra Filippi, Martusciello, Gennari o Maschio possa essere migliore dell’altro, senza verificare in campo la coesistenza del pacchetto di centrocampo. Allo stesso modo, se fosse schierato il tridente anomalo Martini-Borneo-Fanesi, crediamo sarà fondamentale l’impiego di Fanesi come centravanti arretrato (il ruolo in cui è stato schierato lo scorso anno!).

Intanto è previsto, fin da sabato, il ritorno di Luciano Gaucci a San Benedetto. Potrebbe essere co-partecipe, assieme ai tifosi, di una singolare forma di protesta contro il blocco del traffico durante le partite interne (sono migliaia le firme raccolte contro questa decisione). Evidentemente le polemiche sono state seppellite dietro il buon senso: il bene della Samb. Speriamo che nessuno voglia riaccenderle di nuove. Non ne sentiamo proprio il bisogno.

flamminipp@libero.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 115 volte, 1 oggi)