Gaspari: “Chiedo di conoscere i dati relativi all’inquinamento atmosferico da polveri sottili, e se prevedete di adottare dei provvedimenti di limitazione per il traffico.”

Risponde l’assessore Latini (Ambiente): “I dati, gestiti dalla provincia, sono poi trasmessi al comune e ai vigili urbani. Per non tediare troppo l’assemblea, consegno i dati così come sono stati spediti. La chiusura del traffico dal sabato al lunedì, sentiti anche i vigili urbani, risultava troppo complicata. C’è l’alternativa di tre domeniche ecologiche. Tuttavia, a livello regionale, i comuni non hanno potuto eseguire i provvedimenti di riduzione del traffico stabiliti a livello regionale. Esperti tecnici, nel tavolo provinciale, hanno suggerito che la chiusura del traffico non rappresenta un modo serio per diminuire l’inquinamento.”

“Le soluzioni per San Benedetto devono essere diverse: domani, 29 febbraio, questa giunta ha invitato tutti a discutere assieme il modo per ridurre il traffico e l’inquinamento.”

Gaspari replica: “Signor sindaco, non sono insoddisfatto di quanto detto, ma quasi arrabbiato. Ritengo che tra le cose importanti la salute dei cittadini sia al primo posto. Pretendo, signor sindaco, la chiarezza e l’onestà delle rispose. Le falsità e le bugie non sono ammesse.”

“Dire che i comuni non hanno adottato provvedimenti di targhe alterne è una bugia: è accaduto, Ancona per ultimo. Al consiglio comunale ci vuole onestà, il resto parlatene al bar come volete.”

“Si dice poi: da quando ci sono le centraline, in tutti i comuni sono così. Ci sono dati a disposizione di tutti, basta vedere le pubblicazioni stampa. A San Benedetto, nel mese di gennaio, il limite di PM10 è stato superato per 13 giorni su 31.”

“Mi si invita ad un incontro per domani, ma per dire cosa? Per sentire, o per proporre? Mi rivolgo a lei, signor sindaco. Se un amministratore incontra delle associazioni, è perchè ha delle idee in testa, oppure…perché non coinvolgere l’apposita commissione del Consiglio Comunale.”

“Latini parla di realizzare la “bretella”. Ma i tempi sono lunghi: cosa facciamo nel frattempo? Ci sono delle soluzioni intermedie: blocco totale del traffico, targhe alterne, deviazione del traffico sull’A14…Sindaco, volevo sentire da lei delle opinioni in merito: che senso ha dire che i dati sono qui e qui li posso leggere. Non mi può far rispondere in questo modo: sindaco, abbia il coraggio di dire che non farà niente, ma decida qualche volta.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 102 volte, 1 oggi)