In pochissimi anni il pianismo di Brad Mehldau ha raggiunto le vette più alte del panorama jazz mondiale, con una vertiginosa ascesa non affatto casuale.

Mehldau ha conquistato un’aura di sacralità non dissimile da quella, ieratica in ogni sua manifestazione, che il solo Keith Jarrett ha saputo generare nell’immaginario e nelle aspettative di tutti gli appassionati della musica.

Mehldau suona per tutto il tempo con gli occhi chiusi e la testa china, come un uccello notturno, raggiungendo il subconscio e facendo letteralmente rivivere le più intime melodie: egli raggiunge, ha affermato il Time Magazine, una risonanza spirituale, e un’estasi travolgente.

Inoltre il suo Trio é una formazione stabile, che combina complessità armoniche alla semplicità quasi infantile delle melodie; nel 1998 vincono il premio della più autorevole rivista americana di jazz, Downbeat, quale miglior gruppo acustico, e guadagnando una nomination per il Grammy, oltre ad altri numerosissimi riconoscimenti.

Brad Mehldau, come molti suoi contemporanei (ha solo 35 anni), ha iniziato la sua carriera con studi classici e quindi con un intenso training tecnico. La sua prima importante uscita sulla scena mondiale é stata con Joshua Redman.

E’lo stesso Mehldau ad indicare, quali principali influenze compositive, soprattutto Brahms, ma anche Schumann, Beethoven e Schubert. Il suo modo di suonare scava in ogni parte della storia del jazz, ma cerca anche gli angoli più reconditi della musica contemporanea del 20° secolo, non escluso il rock d’autore.

Lo straordinario bagaglio di esperienze di Mehldau si é arricchito, negli ultimi anni, di tre importanti collaborazioni nel cinema, per la colonna sonora di “Mezzanotte nel giardino del bene e del male”, di Clint Eastwood, e, soprattutto, per quelle di “Eyes wide shut”, di Kubrick, e di “The Million Dollar Hotel” di Wim Wenders, con un cast stellare (tra gli altri, Bono degli U2 e Brian Eno).

Per ascoltare Brad Mehldau: Bitches Brew Jazz Club, presso l’Hotel International, v.le rinascimento 47; il costo del biglietto è di Є 20, ma per entrare occorre iscriversi al club, al costo di Є 10 (per gli under 25 Є 5). Inizio concerti ore 21,30.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 135 volte, 1 oggi)