Dal sito www.inumbriaonline.it, riportiamo integralmente:

Il Perugia calcio in vendita?
Anche se manca l’ufficializzazione, l’amarezza nella famiglia Gaucci è palpabile: dopo l’ennesima sconfitta con il Chievo in casa di sabato sera, Luciano Gaucci è convinto che la tifoseria e la stessa città non lo accettino più come presidente e quindi, è pronto a farsi da parte, mettendo in vendita la squadra.

Anche per Serse Cosmi è un brutto momento: 11 punti in classifica anche se ci sono ancora da disputare 13 incontri più due di Uefa, la situazione può dirsi drammatica: la serie B sembra più vicina.

I tifosi, pur essendo molto critici con tutto lo staff, dai giocatori ai dirigenti, chiedono uno scatto d’orgoglio. Luciano Ghirga, ex presidente dei grifoni, ha lanciato un messaggio al Perugia, invitando Gaucci, Cosmi ed i giocatori “a non perdere il coraggio, spiegando che i motivi della crisi: la squadra fatta a gennaio, è più debole di quella di natale?.

Molti tifosi sperano nel miracolo, mentre Gaucci continua a dire che non ne vuol più sapere, chiamando in causa il sistema imprenditoriale umbro, anche se Ulderico Falconi, direttore dell’Assoindustriali, è scettico che qualche imprenditore locale possa cimentarsi su questa impresa: “Per le problematiche che le nostre aziende stanno affrontando in questo momento – ho qualche dubbio – sulla disponibilità da parte dei nostri imprenditori, su iniziative che esulino dal core-business?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 88 volte, 1 oggi)