Foggia in campo

Siamo solo a venerdì e il mister rossonero deve fare i conti con l’infermeria. Per squalifica deve rinunciare a La Rosa ma potrebbe fare a meno anche di due validi attaccanti. Causa noie muscolari Del Core (già sono otto i centri) ed Enynnaya non sono al meglio della condizxione tanto da impedire loro addirittura una defezione domenica. Si corre ai ripari ed Imbriani (1 solo presenza in questa stagione) potrebbe essere il sostituto fin dal primo minuto di gioco insieme a Da Silva e Faieta. Da verificare le condizioni di Silvestri se non dovesse farcela sarà Assennato a prendere il suo posto sull’out di sinistra. Contro la Samb mister Marino potrebbe così schierare il Foggia con un 3-4-3. Rossi in porta, linea difensiva formata da Sapienza-Pennacchietti e Chiecchi. Centrocampo affidato a Brutto-Stefani-Catalani-Assennato, in avanti il tridente con Imbriani-Da Silva-Faieta.

Il fischietto

Direzione di gara affidata al giovane Alberto Zenardo di Conegliano Veneto. Al suo secondo anno di arbitrato ha collezionato 25 presenze di cui 7 in C1 e 18 in C2. Ha diretto quest’anno una sola volta i rossoneri contro L’Aquila (1-2 vittoria per il Foggia), mai la Samb. Sono 8 le apparizioni in tale stagione (4 in C1 e 4 in C2) con un 32 ammonizioni, 4 espulsi, 4 rigori, 5 segni 1, 1 segno X e due segni 2. In totale ha ammonito 104 volte, con 11 espulsi, 9 rigori concessi, 10 segni 1, 3 segni X e 12 segni 2.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 127 volte, 1 oggi)