Foggia in..Corona..to

Quando meno te l’aspetti, il re della classifica cannonieri impone la sua supremazia da goleador sospingendo il pallone nella porta rossonera più forte del vento che spirava in quel di Catanzaro. Detto fatto, il Foggia rimane pietrificato dalla folata più potente degli interi 90 minuti. Una beffa che non premia l’equilibrio dell’incontro ma che punisce una leggerezza difensiva a tempo scaduto. Amarezza tra i rossoneri che cercano di additare colpe chi alla poca concretezza dell’ attacco, chi alla troppa convinzione del pareggio. Chi come Catalano, sottolinea che il calcio sia fatto di episodi, ma come il Foggia abbia fatto una buona prestazione contro un Catanzaro povero di gioco.

Si pensa alla salvezza

Dopo la beffarda sconfitta contro i calabresi, il tecnico Marino aveva elogiato i suoi, i quali erano riusciti a tenere testa alla gara per tutti i 90 minuti raccogliendo poi zero punti. A mente lucida il mister foggiano precisa come l’infortunio di De Zerbi e la partenza di Marianello abbiano tolto qualcosa alla squadra. Le loro assenze sono un vantaggio per gli avversari e un guaio per essi stessi. Non dimentica l’obiettivo della stagione ossia la salvezza. I mezzi per ottenerla ci sono anche con una certa tranquillità.

Curiosità

Dopo la 21° giornata, c’è chi sale e c’è chi scende tra i rendimenti dei rossoneri. Chi si guadagna il disco verde sono Brutto, Catalano, Pennacchietti, Assennato e Rossi. Disco rosso per Del Core, Sapienza e Chiecchi. La classifica degli ammoniti è guidata da Sapienza con 7 (tra l’altro diffidato), Brutto e Del Core con 6, Pennacchietti con 5, Assennato-Da Silva-Stefani con 4, Mengo e Catalano con 3 (diffidati), Greco e La Rosa (squalificato) con 2, Chiecchi-Pellicori-Costanzo-Rossi con 1. Un cartellino rosso a testa per Del Core, Rossi, Sapienza, Assennato e Pennacchietti. Goleador della squadra è Del Core con 8 centri, segue Da Silva con 6, Pellicori-Greco-Brutto-Marinielo con 2 e Silvestri-Enynnaya con 1. Al Foggia sono stati concessi due rigori entrambi segnati e 5 contro di cui quattro realizzati e uno sbagliato.

I rossoneri si trovano in centro classifica con 29 punti in compagnia del Teramo. Hanno ottenuto sette vittorie di cui quattro casalinghe (con la Fermana 2-1, Vis Pesaro 1-0, Taranto 2-1, Paternò 6-1) e tre esterne (con Chieti 0-2, Fermana 0-1, L’Aquila 1-2). Otto sono i pareggi, ben tre davanti ai propri tifosi (con Chieti 1-1, Viterbese 0-0, Benevento 3-3) e cinque fuori dalle mura amiche (con Samb 2-2, Sora 0-0, Martina 0-0, Giulianova, Acireale 0-0). Le sconfitte raggiungono quota sei, quattro sul proprio terreno di gioco (con Acireale 1-3, Catanzaro 1-3, Teramo 0-3, Lanciano 0-1) e due in trasferta (con Catanzaro 1-0, Crotone 1-0). I gol realizzati sono 17 nelle gare interne contro le 7 in quelle esterne. Contro le 17 reti subite in casa e le 6 in trasferta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 89 volte, 1 oggi)