La storia. Un ragazzo islandese, Nói, considerato lo scemo del paese seppur con un alto quoziente intellettivo, innamoratosi di Iris, una giovane benzinaia, intenta una rapina per fuggire con lei dall’Islanda. Ma la rapina fallisce miseramente e a complicare la situazione interviene il “caso?.

Il cast. Tómas Lemarquis, nel film Nói, è un ex compagno di liceo del regista, Dagur Kàri; entrambi hanno fatto esperienza all’estero, in Francia Tómas, dove si è diplomato al “Cours Simon? di Parigi e in Danimarca Dagur, dove ha studiato cinema insieme ad altri collaboratori del film.

L’Islanda. L’intento del film è di proporre la storia contemporanea di un ragazzo che vuole staccare le radici dai luoghi dove ha sempre vissuto ha un duplice obiettivo: da una parte può essere esperienza comune per tutti coloro che si trovano nella stessa situazione in una qualsiasi parte del mondo, ma dall’altra focalizza l’attenzione sull’Islanda stessa, collocazione ideale per quel senso di chiusura che la caratterizza.

Dall’Islanda non arrivano molte pellicole in grado di interessare il cinema internazionale, è questa quindi un’occasione per andare al cinema martedì 10 febbraio presso il cineteatro Calabresi; l’inizio dello spettacolo è previsto per le 21,30. Il costo del biglietto è di euro 4,50 e l’ingresso è riservato ai soli soci FIC, la cui tessera è acquistabile al botteghino al costo di euro 7.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 180 volte, 1 oggi)