I padroni di casa partono alla grande tenendo a bada i gialloblù per mezz’ ora fino al momento in cui la resistenza viene rotta da un calcio di punizione a sfavore e da 2 mete segnate prima dello scadere del primo tempo (una al 31’ e l’ altra al 42’).
A soli 5’ dall’ inizio del secondo tempo il San Benedetto va in meta grazie all’ inarrestabile avanzamento della mischia. La scena si ripete al 13’ quando i rossoblu segnano nuovamente.
La rimonta sambenedettese viene però interrotta da una meta regalata agli emiliani da un errore d’ingenuità della difesa.
La partita si chiude al 35’ quando il Castel San Pietro si assicura la vittoria bloccando il risultato sul 10 – 29.
“Perdere non è certo un buon risultato? dichiara l’ allenatore Pignotti “ma a parte le due mete subite in maniera indecorosa, ho finalmente visto la squadra applicare quanto provato in allenamento?.

In campo: La Riccia, Mandolini (Falaschetti 60’), Iaconi, Citeroni, Apostoli (Luciani 55’), Corso, Angelini A., Angelini M., Biocca, Mecozzi, Di Buò (Cava 60’) , Gagliardi (Croci 75’), Spina, Pasqualini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 104 volte, 1 oggi)