Un punto di speranza

La Vis Pesaro accoglie benevolmente il pareggio con L’Aquila in virtù di quanto poco sia accaduto nel corso dei novanta minuti. Una gara povera di occasioni e povera di gioco. Entrambe le formazioni hanno lasciato quasi inoperosi i reparti avanzati, e il gioco si è svolto prevalentemente a centrocampo. Addirittura i pesaresi hanno rischiato le beffa di subire un gol a tempo scaduto, doppio miracolo di Ginestra su tiro di Rizzioli e ribattuta di Ettori. Contento del punto ottenuto è il presidente della Vis, Bruscoli soprattutto ai fini della classifica in quanto si distaccano ulteriormente dalla zona retrocessione. Anche il tecnico Fabbri può ritenersi soddisfatto aspettando di vedere all’opera i nuovi arrivati.

Il dopo Borneo

Il mercato di gennaio ha portato alla Vis quattro giocatori. Per il dopo Borneo, dalla Samb e dall’Ascoli sono giunti gli attaccanti Cacciatori e Ferraro. Per la zona mediana dal campo ecco Marco Brighi ex Lucchese (lo scorso anno vincitore con la Juventus primavera del Torneo di Viareggio e fratello del più noto centrocampista del Brescia Matteo) e Cossu dal San Marino. Ceduti, invece, Borneo e Martini alla Samb, Boccaccini alla Pistoiese. Ragazzi giovani ma ben motivati visto che le loro ex squadre li hanno utilizzati con il contagocce.

Vis in campo

Nonostante i nuovi elementi siano entrati a tutti gli effetti nell’organico, il problema della formazione per mister Fabbri esiste ancora. Il tecnico della Vis deve rinunciare agli squalificati Vezzosi e Cazzola. Potrebbero non giocare anche il capitano Ischia (lo staff medico si pronuncierà sul suo impiego solo all’ultima ora della vigilia), Giordano (ha ripreso ieri ad allenarsi dopo l’intervento al menisco) e il neo attaccante Ferraro.

Curioso siparietto all’Iper di Pesaro dove i bambini delle Scuole Calcio hanno preso parte alla manifestazione organizzata da Pesaro Village per la Panini figurine. Marta e Giraldi sono stati protagonisti di una esibizione di colpi di testa. I due portieri sono stati messi a confronto in una gara di calci di rigore vinta da Criscuolo. Entusiasmo e divertimento per i giovanissimi in special modo quando i calciatori hanno donato loro gadget, magliette e un abbonamento durevole fino alla fine della stagione in corso per le gare interne.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 92 volte, 1 oggi)