Il sogno proibito del calciomercato della Samb, Marco Capparella, conteso anche da mezza Serie B, resterà invece all’Avellino.

Oggi il forte laterale destro ha firmato un contratto che lo lega per un altro anno alla squadra irpina.

Per la Samb la giornata odierna è stata interlocutoria: oramai dato per scontato l’arrivo di Fabio Filippi, c’era da mettere nero su bianco anche per l’altro ex rossoblù Roberto Corradi, oramai sambenedettese di adozione (si allena a San Benedetto e trascorre moltissimo tempo in Riviera), che invece improvvisamente si è visto rifiutare l’ingaggio proprio dalla squadra rossoblù.

Ma l’obiettivo vero del direttore sportivo Adriano Polenta resta un laterale destro di centrocampo, e, a meno di clamorose novità, l’unico appetibile per la Samb resta il giovane Umberto Cazzola della Vis Pesaro, che il presidente Bruscoli, però, vuole cedere solo dietro buone garanzie.

Resta in piedi, oltretutto, l’eventualità che Gabriele Scandurra sia rispedito a San Benedetto, dato che a Perugia rischia di trascorrere i prossimi mesi seduto in tribuna.

Sul fronte delle cessioni, oggi il giovane Di Bari è stato ceduto in prestito alla Fermana, mentre anche Doumbia non vestirà più la maglia rossoblù: è stato trasferito al Melfi in Serie C2. Domani dovrebbero essere formalizzati i passaggi di Paolo Mancini al Catania e di Claudio Cacciatori al Sansovino.

Non resta che attendere impazientemente le 13 di domani mattina, quando chiuderà ufficialmente il calciomercato di gennaio e conosceremo definitivamente il volto della nuova Samb, anche se già a Martina, domenica prossima, esordiranno Pedotti e Maschio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 183 volte, 1 oggi)