“L’evoluzione del jazz” è un progetto triennale curato da Stefano Battaglia per la Gioventù musicale d’Italia. Stasera, venerdì 30 gennaio, si terrà il primo appuntamento, all’Auditorium Comunale di San a partire dalle ore 21:15.

L’avvenimento rientra nel programma della stagione concertistica del Comune di San Benedetto del Tronto, che quest’anno ha deciso di diversificare la propria offerta dando spazio a diversi generi musicali.

Questo primo appuntamento avrà per tema “L’interpretazione della canzone”, nella sua evoluzione storica che, a partire dal Rinascimento, investe la canzone napoletana fino a giungere ad Hollywood e ai più moderni compositori quali Martino, Livingstone, De Sica, Fischer, Lennon-McCartney.

L’interpretazione delle canzoni sarà a cura dello stesso Stefano Battaglia (pianoforte), accompagnato da Stefano Risso al contrabbasso e Marco Zanoli alla batteria: i due musicisti provengono dal gruppo “Theatrum” diretto da Stefano Battaglia nell’ambito di Siena Jazz, e vantano collaborazione con i migliori jazzisti del momento.

Riguardo Stefano Battaglia, è considerato uno dei musicisti italiani più valenti del momento: partecipando ai più importanti appuntamenti jazzistici come Umbria Jazz, Le Mans, Parigi, Francoforte, Berlino, Chicago, New York, Festival di Ginevra, Bruxelles, ha ottenuto importanti premi collaborando con importantissimi artisti italiani e stranieri.

La sua carriera comprende oltre 60 dischi pubblicati: docente ai seminari estivi e ai Corsi di Alta Specializzazione di “Siena Jazz”, coordina dal 1996 il Laboratorio permanente di Ricerca Musicale, da cui è nato l’organico orchestrale Theatrum.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 315 volte, 1 oggi)