Oggetto: C’è da divertirsi……………..

……
“…Ma più ancora da indignarsi ad avere in mano il grosso volume “La Provincia di Ascoli Piceno” –Dallo Statuto unitario all’Europa unita”, appena edito dalla Provincia medesima.

Cosa ci si aspetterebbe da un tale titolo? Evidentemente una documentazione e una ricerca seria su centocinquanta anni di storia, considerando anche il gran numero dei collaboratori alla “consulenza scientifica” (!)

E che si trova invece? A fronte di pochissimi cenni riguardanti il titolo, si ammirano ben 220 (duecentoventi) fotografie del Presidente Pietro Colonnella e di 50 (cinquanta) dell’altrettanto onnipresente Ubaldo Maroni, sempre pronto ad infiltrarsi in prima fila.

Tutta la storia della Provincia in questi due signori conditi in tutte le salse e serviti a noi in tutte le cerimonie, pure in quelle prive di ogni scopo all’infuori di quello di apparire ad ogni costo e di riempire di se stessi tutte le pagine.

Dunque pretenzioso ma contraddittorio il titolo, inconsistente e stucchevole fino alla nausea il contenuto.

Non era meglio meno presenza dei due signori presidenti e più spazio alla storia vera della nostra Provincia e a tutti i Comuni del territorio piceno?

Questo avrebbe dovuto suggerire anche il fatto che la spesa, sicuramente elevata, è a carico di tutti i contribuenti già abbondantemente tartassati e spremuti da questa Amministrazione provinciale.

Una spesa che non si giustifica quando serve per la disgustosa autocelebrazione di pochi.

Cons. com. di Alleanza nazionale Antonio De Angelis

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 118 volte, 1 oggi)