La Samb tornerà ad allenarsi giovedì prossimo. Le prime tre partite dell’anno hanno consentito alla Samb di guadagnare quattro punti contro tre avversarie di rango come Crotone, Acireale e Teramo.

Ma soltanto in quest’ultima partita la Samb è scesa in campo a ranghi completi: e proprio da Samb-Teramo bisognerà ripartire, se non dal gioco, almeno per quello che riguarda l’organizzazione difensiva, dato che la Samb raramente ha concluso una gara senza subire reti.

Avevamo parlato di Samb-Teramo come la partita della svolta per mister Trillini: purtroppo, nonostante adesso i play-off siano a due punti, mister Trillini resta sempre in discussione.

Il tecnico anconetano ancora non è riuscito a dare un volto stabile alla Samb: e temiamo che, nelle prossime settimane, il continuo cambiamento di schemi tattici (con tutta la confusione conseguenze e il naturale non-gioco) prosegua.

Abbiamo sprecato molto inchiostro, nel girone di andata, per dire che Scandurra doveva giocare da prima punta e Zerbini ci sembrava più adatto ad un gioco da attaccante di fascia (cosa che abbiamo visto solo nelle ultime giornate).

Non vorremmo sprecarne altrettanto per ripetere che, con Borneo e soprattutto Fanesi, è inutile un gioco di palle lunghe, nella speranza che la velocità degli attaccanti permetta di anticipare i difensori avversari (come era capace soprattutto Zerbini).

Fanesi, in campo, dovrebbe giocare una decina di metri dietro Borneo, e permettere gli inserimenti dei vari Gennari, Bifini, Martusciello. Tenere Fanesi come punta centrale o comunque avanzata non è utile alla Samb perché Fanesi, secondo noi, rende meglio come “regista avanzato”.

MERCATO. Situazione di stasi per il calciomercato: tutte le operazioni probabilmente si concluderanno gli ultimi giorni. La Samb segue sempre Pedotti della Reggiana e Cazzola della Vis Pesaro. Alla Samb dovrebbe arrivare anche un centrocampista: in lizza ci sono Filippi o Maschio dal Perugia, mentre Martusciello, salvo sorprese, resterà a San Benedetto.

GIUDICE SPORTIVO. La Samb è stata multata per 500 euro a causa del lancio di petardi e per cori offensivi verso l’arbitro al termine dell’incontro. Il Martina, prossimo avversario della Samb, non potrà schierare per squalifica Goisis e Varriale, oltre l’allenatore Auteri squalificato per due giornate.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 106 volte, 1 oggi)