La D’Isidori Virtusamb dopo il lungo periodo nero caratterizzato dai numerosi infortuni di Talamonti , Palestini e Lucidi e dagli impegni lavorativi di capitan Albertini , di Matè e del bomber Lelli , torna finalmente a sorridere.

Il team del presidente D’Isidori, in crisi di risultati da ben quattro giornate, stenta nell’avvio della gara e purtroppo la solita disattenzione difensiva consente ai maceratesi di portarsi sull’1-0.

La Virtus spinta dal rientante Capecci assedia la porta maceratese e colpisce nel giro di dieci minuti ben quattro pali e nonostante ciò la prima frazione di gioco finisce col vantaggio del Sarnano.

Il secondo tempo è un monologo rossoblu che perviene al pari con il solito Danilo Clementi . Successivamente non viene concesso un nettissimo rigore ai rossoblu da un arbitraggio davvero deludente che invece accorda un tiro liberò, pressoché discutibile, col quale gli avversari riescono a raddoppiare.

I sambenedettesi non ci stanno e con orgoglio pervengono al pari ancora con il bomber Clementi. Subito dopo Marco Albertini colpisce la traversa e Ricci il palo.

Purtroppo però l’assedio sambenedettese non viene premiato con la vittoria, negata ancora all’ultimo istante dal miracolo del portiere maceratese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 126 volte, 1 oggi)