Il prossimo appuntamento della stagione di prosa ascolana presenta una brillante commedia di Francis Veber, “L’apparenza inganna” in cui il protagonista, Neri Marcorè, svestiti panni di comico e conduttore televisivo, reduce dall’ultimo film di Pupi Avati, Il Cuore Altrove, interpreta François Pignon, un impiegato in una azienda di profilattici prossimo al licenziamento.

Grazie al consiglio di un suo vicino di casa, Jean Pierre Belone, ex psicologo aziendale, François si fingerà gay, sicuro che il suo datore di lavoro non oserà attaccarlo per evitare polemiche da parte della stampa. Tutti quelli che lo circondano inizieranno a guardarlo in maniera diversa, dall’affascinante capoufficio al capo del personale per uno spettacolo, tratto dall’omonimo film, che mostra uno spaccato reale di vita aziendale.

“L’apparenza inganna” di Francis Veber, traduzione e adattamento di Edoardo Erba con Neri Marcoré e Ugo Dighero e con Corinna Lo Castro, Andrea Cagliesi, Joseph Scarlata, Iris Cinardi e con la partecipazione di Mauro Marino, regia di Nora Venturini, sarà in scena dal 8 al 10 gennaio, al Teatro Ventidio Basso alle ore 20,30, mentre l’11 gennaio alle ore 17,30.

I prezzi oscillano dai 22 euro per i posti di platea e di palco centrale di I e II ordine, fino agli 8 euro per gli studenti e per i posti di loggione. Biglietteria Teatro Ventidio Basso, Via del Trivio 50, Ascoli Piceno. Info: 0736.244970-0736.258035.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 138 volte, 1 oggi)