Offida, 23 dicembre 2003

Un club con 154 iscritti non è cosa da poco; quando poi questi tifosi si trovano su una linea di frontiera e hanno un confronto continuo con i “cuginastri? dell’Ascoli, si capisce che si sta parlando di veri tifosi di prima linea…Il Samb Club di Offida ha radici antiche e solide: li abbiamo voluti ascoltare in un momento speciale della storia della società rossoblù. Ma attenzione, i tifosi offidani lanciano anche delle proposte extra-calcistiche, come una San Benedetto Capoluogo (o co-capoluogo), idea che sta circolando con sempre maggiore frequenza nella Riviera delle Palme.

Quando è stato fondato il Samb Club Offida? Chi sono stati i fondatori?

“Offida è sempre stata una roccaforte rossoblu; fin dai tempi del mitico Ballarin moltissimi offidani seguivano le sorti della Samba e già nel 1956 realizzarono uno striscione di stoffa rossoblu. Negli anni seguenti moltissimi nostri concittadini seguivano regolarmente le sorti della Beneamata, nella buona e nella cattiva sorte, e durante l’ultimo anno di CND (nel 2000), noi quattro dell’attuale direttivo, decidemmo di creare un Samb Club Offida con il nome di Polverone RossoBlu.?

Quanti sono gli iscritti/soci del Club? Qual è la posizione abituale del gruppo? Quante persone seguono, da Offida, la Samb, almeno dietro il vostro striscione?

“Gli iscritti al club sono 154; la posizione del nostro striscione al Riviera è ai distinti dove siamo posizionati noi del direttivo e altri; ma ci sono moltissimi dei nostri che vanno in curva nord e in tribuna coperta.?

Offida è un paese in cui convivono due tifoserie storicamente rivali, quella sambenedettese e quella ascolana. Come sono i rapporti fra le due tifoserie?

“È un battibecco continuo! Anche se non lo ammetteranno mai esplicitamente, ci riconoscono una superiorità a livello di tifo nonostante i risultati sul campo siano a loro favore. Sotto questo aspetto le pessime figure che rimediano, spesso e con chiunque, evidenziano il loro “valore?; per questo molti di noi considerano il vero derby quello con il Pescara. E’ simpatico osservare che per i tifosi ascolani è motivo di orgoglio il conoscere, più o meno direttamente, qualche importante esponente della tifoseria rossoblu, cosa che, al contrario, per noi sarebbe motivo di “vergogna?.

Ci potete fare i nomi di qualche storico o anziano tifoso rossoblù di Offida?

“Gli anziani di Offida sono tutti, o quasi, tifosi della Samb, visto che negli anni ‘50 e ‘60 esistevano solo i colori rossoblu. Fare qualche nome si rischierebbe di offendere qualcuno…?

Siete legati in particolar modo ad un giocatore o un allenatore del passato?

“Ricorderemo sempre con molto amore il bomber Chimenti e mister Bergamasco.?

Veniamo all’attualità: vi sentite penalizzati dal divieto di parcheggio nelle partite interne?

“Noi saremmo disposti a fare anche due chilometri km a piedi per assistere alle partite della Samb, ma sappiamo che alcune persone non vengono più allo stadio anche per questo motivo. Ci indigna il fatto che la stessa autorità abbia preso misure così restrittive per lo stadio di San Benedetto, molto più elastiche negli altri stadi della provincia.

Non è una questione di campanile, ma una constatazione di disparità di trattamento. Disparità accentuata dalla sicurezza del Riviera che per strutture, infrastrutture e logistica è del tutto idoneo. Ogni volta che andiamo in trasferta e vediamo gli altri stadi (parola grossa in molti casi), ci rendiamo conto di come sia assurda questa misura.

La mancanza di peso politico di San Benedetto ha generato questa situazione così penalizzante nei confronti di tutti i tifosi della Samb. La nascita di un movimento per San Benedetto Capoluogo sarebbe utile perlomeno ad aumentarne il peso politico, necessario a contrastare queste assurde misure prese ad Ascoli Piceno.?

Sono giorni molto importanti per la tifoseria e la società: qual è la vostra idea sulla gestione Gaucci?

“Siamo grati alla famiglia Gaucci per aver contribuito a riportare la Samb in C1 in breve tempo, ma alcuni suoi comportamenti hanno offuscato negativamente il nostro giudizio verso di loro.

Ricordiamo però le loro assenze (anche durante i campionati vincenti), la vicenda Agnello, le pretese “indecenti? sullo stadio, le offese rivolte al nostro ambiente, ecc. Inoltre riteniamo che il loro modo di operare a Catania e Perugia sia indegno e oltretutto lesivo per le nostre sorti.

Poi occorre fare un’altra considerazione: non è possibile avere la proprietà, anche per interposta persona, di due squadre nella stessa categoria (Preziosi insegna), quindi con i Gaucci il futuro non sarebbe roseo.?

Secondo voi la contestazione verso la famiglia Gaucci, esplosa in Samb-Benevento, è stata giusta?

“Giusta nei contenuti, sbagliata nella forma. Usando le offese personali siamo scesi al loro livello, dando loro la possibilità di prendere la palla al balzo per disinteressarsi della Samb. Forse era più utile continuare il tipo di contestazione assunto nelle prime partite di campionato, contestazione che aveva dato qualche frutto con l’acquisto di Martusciello ed Esposito.?

Se la società fosse acquistata da altri proprietari, cosa chiedereste: la Serie B subito, una programmazione seria…

Una programmazione seria in grado di portare la Samb nei palcoscenici che essa merita considerando tifoseria, stadio, città Vedendo che in serie A ci sono Empoli, Siena, Chievo, Ancona…?

Secondo voi quale deve essere l’obiettivo della squadra in questo campionato?

“In un campionato così livellato verso il basso, basterebbe poco per salire di categoria, si ci fosse questa volontà…?

Trillini è stato anch’esso contestato; a vostro giudizio il mister della Samb ha delle colpe?

“Nessuna. La colpa è di chi ha messo un allenatore non competente in panchina e continua a tenercelo.?

Quali sono i giocatori che, fin qui, vi hanno maggiormente sorpreso, in positivo o in negativo?

“Scandurra in positivo, N’Tamak ed Esposito in negativo.?

Terminiamo con un augurio per il nuovo anno…

“Auguriamo a tutti i tifosi della Samb che il 2004 ci porti una proprietà degna della nostra piazza. Solo e Sempre Forza Samb!?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 253 volte, 1 oggi)