Alla vigilia di due incontri che possono rivelarsi decisivi per la Samb sia in ottica play-off che per il primo posto, il club rossoblù ha già ceduto tre elementi della sua rosa.

Quondamatteo, Scandurra e Criniti non sono più della Samb. Se dovesse succedere la stessa cosa con Zerbini e Cottini, dovremmo benedire le ultime due vittorie con Chieti e Paternò, forse decisive per non essere invischiati nella zona play-out.

Insomma, la paventata campagna rafforzamento non c’è stata e anzi la Samb di oggi è indiscutibilmente più debole di quella di una settimana fa, specie in attacco.

Al contrario, attivissime sono Perugia e Catania. Il giallo Miftah, comunque, è giunto al termine: l’attaccante marocchino, giunto alla Samb la scorsa estate e poi spedito a Catania, è tornato alla Reggiana. A Catania ha collezionato una sola presenza.

Probabilmente qualche nuovo arrivo in casa Samb si verificherà nelle prossime settimane, con giocatori già tesserati con Perugia e Catania. L’arrivo di Berrettoni e Alioui in Sicilia chiude gli spazi ad altri giocatori già in forza nella squadra di Colantuono.

La Samb, comunque, ha deciso di prepararsi alla partita con il Crotone andando a Porto Potenza Picena. Arbitrerà l’incontro l’arbitro Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 124 volte, 1 oggi)