La Giunta regionale ha reso note le nomine dei vertici della sanità, come previsto dalla legge di riorganizzazione 13/2003. L’esecutivo marchigiano ha designato i nuovi incarichi (saranno esecutivi da domani): direttore generale dell’ASUR, i direttori delle aziende ospedaliere, dei presidi ospedalieri Salesi e Lancisi e delle 13 zone ospedaliere. Nomina a sorpresa per la zona ospedaliera di San Benedetto: il dott. Maurizio Belligoni (53 anni, nato ad Ancona), di Rifondazione comunista, proveniente dall’Asl di Senigallia e fino a pochi giorni fa dato favorito per la direzione della zona di Urbino, sarà da domani il responsabile del comparto sanitario locale.

La nomina di Belligoni stravolge le previsioni della vigilia: il commissario uscente dell’Asl 12, Mauro Marabini, forte del sostegno quasi unanime dei sindaci dell’Ambito 21, sembrava destinato alla conferma dell’incarico. Della terna dei candidati faceva parte anche Pierluigi Gigliucci, direttore uscente dell’Asl di Fabriano.

Queste le nomine della Giunta D’Ambrosio:

Direttore generale ASUR: Antonio Aprile

Azienda Ospedaliera Torrette: Paolo Menichetti

Azienda Ospedaliera S. Salvatore: Eugenio Porfido

Presidio Ospedaliero Salesi: Flori Degrassi

Presidio Ospedaliero Lancisi: Cosimo Argentieri

Zona di Pesaro: Angelino Guidi

Zona di Urbino: Salvatore Mascaro

Zona di Fano: Aldo Ricci

Zona di Senigallia: Mario Molinari

Zona di Jesi: Ciro Mingione

Zona di Fabriano: Guido Papiri

Zona di Ancona: Antonio Maria Novelli

Zona di Civitanova Marche: Maria Rita Materazzi

Zona di Macerata: Piero Ciccarelli

Zona di Camerino: Giuseppe Petrone

Zona di Fermo: Tiziana Bentivoglio

Zona di San Benedetto: Maurizio Belligoni

Zona di Ascoli Piceno: Mario Maresca

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.020 volte, 1 oggi)