– Ambulantato

“Gli ambulanti che attualmente si insediano precariamente sulla passeggiata, dovranno trovare collocazione negli appositi spazi e strutture definite dal Piano: tali con preciso riferimento a quanto prescritto dal regolamento comunale per il commercio su aree pubbliche e nel rispetto di quanto individuato nel presente Piano. “

Si chiede, pertanto, che vengano alloggiati in luoghi più idonei al commercio, onde non creare sulle testate delle spiagge libere problemi alla visibilità del mare.

Si ricorda che vent’anni fa gli ambulanti occupavano le rotonde del Viale Buozzi, e furono successivamente alloggiati in altra sede per non rovinare l’estetica del luogo. Per esempio potrebbe essere parzialmente utilizzata la pinetina a fianco l’ex G.I.L.

– “Gli ambulanti che attualmente si insediano precariamente sulla passeggiata, dovranno trovare collocazione negli appositi spazi e strutture definite dal Piano: tali con preciso riferimento a quanto prescritto dal regolamento comunale per il commercio su aree pubbliche e nel rispetto di quanto individuato nel presente Piano. “

Si chiede, pertanto, che vengano alloggiati perpendicolarmente alla passeggiata per non ledere un principio fondamentale che è quello di far godere a tutti la vista del mare.

– Spiagge libere

“…a) le fasce a cavallo della zona dell’ex camping e del Campo Europa… anche, in zone adeguatamente segnalate, essere adibite a deposito di stazionamento barche e con opportune attrezzature mobili per consentire la messa in acqua….?

Si chiede, pertanto, che vengano definiti più specificatamente gli ambiti di concessione dello stazionamento barche di questa spiaggia, per permettere anche ai cittadini di godere di una tra le spiagge libere più belle del litorale

– Impianti tecnologici

“Le cabine di trasformazione dell’energia, le centraline e le cabine telefoniche dovranno essere site su suolo di uso pubblico e non saranno soggette a limiti parametrici; le cabine telefoniche esistenti andranno ricollocate preferibilmente negli ampliamenti delle testate delle spiagge libere.?

Si chiede, pertanto, che le cabine di trasformazione dell’energia, possano essere interrate affinché non creino disturbo.

– Aumento di volumi

CONSIDERATO che in tutto il territorio comunale le chiusure, anche scorrevoli, su tre lati, costituiscono aumento di volume;

VISTO che secondo la Variante al Piano di spiaggia approvata con Delibera Consiliare lo stesso intervento non comporta la medesima considerazione, si chiede che per il succitato intervento si uniformi la valutazione su tutto il territorio cittadino, e quindi che vengano considerati come aumento di volume anche le chiusure su tre lati degli stabilimenti balneari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.127 volte, 1 oggi)