Si è svolto questa mattina un pacato e utile confronto tra alcuni rappresentanti della tifoseria e i giornalisti sportivi locali. Erano presenti, in rappresentanza della tifoseria, il presidente del Centro Coordinamento Curva Nord Livio Righetti, Giorgio Trionfi e Cesare Liberati.

Alla base dell’incontro c’è stato il tentativo di chiarire il particolare momento della Samb, ulteriormente aggravato dal caso Criniti (i tifosi vogliono incontrare il d.g. Molinari, il tecnico Trillini e lo stesso Criniti per conoscere la verità sulla strana vicenda). Sull’ipotesi di un riavvicinamento dei tifosi verso la famiglia Gaucci, Cesare Liberati è esplicito: «È Gaucci che si deve riavvicinare a noi e non il contrario. Noi le offese non le accettiamo. Se vuole parlare con noi pensi a rafforzare la squadra per gennaio e poi vediamo».

Un appuntamento importante per la città, per la tifoseria e per la Samb stessa è il Consiglio Comunale di domani sera (ore 18:30), in cui si dovrà approvare il Piano Idea, documento propedeutico al futuro Piano Regolatore Generale che dovrà contenere al suo interno le previsioni per l’area Brancadoro e dello stadio: domani i tifosi saranno presenti al Consiglio Comunale, non per contestare ma per ascoltare le decisioni prese.

La volontà della Curva Nord, espressa chiaramente stamane, è quella di rassenerare l’ambiente (obiettivo non facile considerando le mosse della società). «Siamo molto preoccupati, la situazione è complicata a causa di intrecci politici, delle interpretazioni della stampa nazionale e locale, delle decisioni dei Gaucci: ascolteremo le risultanze del Consiglio Comunale e poi, serenamente, cercheremo di studiare le soluzioni del caso. Chiedo a tutti la massima calma in questo periodo, anche perché, se a gennaio la squadra fosse smembrata, a San Benedetto si rischia una situazione veramente caotica».

Da parte sua Giorgio Trionfi ha spiegato che in questo momento la Curva Nord è compatta come non mai, e che non esistono spaccature fra i vari gruppi. A dimostrazione di ciò, basti citare il pullman di tifosi che si recheranno a Paternò domenica prossima nel pullman già riempito, e che si sorbiranno 28 ore di viaggio per assistere alla partita.

Livio Righetti ha dichiarato infine che, per gli articoli apparsi domenica scorsa sulla Gazzetta dello Sport, il C.C.C.N. ha interpellato un legale per indirizzare una protesta ufficiale sia all’Ordine dei Giornalisti sia al quotidiano rosa, per la pubblicazione di «notizie false e tendenziose» relativamente all’incontro avvenuto sabato scorso a Porto Potenza Picena tra una delegazione di tifosi e squadra e tecnico rossoblù.

flamminipp@libero.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 198 volte, 1 oggi)