Se la Samb avesse vinto la partita a L’Aquila, non
avrebbe meritato il risultato. In un intera partita si è resa
pericolosa solo in tre occasioni, con un tiro di Petterini
nel primo tempo, il gol di Zerbini e un’altra incredibile
occasione di testa sciupata da quest’ultimo a pochi
minuti dal termine. L’Aquila invece, reduce da nove
sconfitte consecutive e sette sconfitte consecutive in
casa, ha sfiorato la rete in maniera limpida in almeno
sei-sette occasioni oltre che il gol su rigore.

Purtroppo la Samb è in silenzio stampa totale, perché
tanti sono i dubbi che una partita del genere lascia agli
spettatori. Perché Napolioni è andato in panchina? La
speranza è che il giocatore non fosse in buone
condizioni fisiche, perché, se si trattasse di una scelta
tecnica, sarebbe priva di giustificazioni (Napolioni non
ha demeritato nelle ultime due partite). E dato che
Napolioni, per un motivo o l’altro, non era in campo,
perché Martusciello è stato improvvisamente spostato
nel ruolo di difensore centrale, relegando Maury in
panchina?

Di più: come continuare a giustificare le posizioni di
Zerbini e Scandurra, il primo impiegato da centravanti e
il secondo retrocesso al ruolo di seconda punta,
quando oramai tutti ci aspettiamo il contrario?

Ma ci sarebbe stata un’altra domanda: perchè sul
risultato di 1-0 per la Samb, nonostante l’evidente
sofferenza, si è schierato una mezza punta come
Esposito al posto di un centrocampista (Gennari),
nonostante in campo ci fossero ancora Scandurra e
Zerbini? Una scelta che non abbiamo capito al
momento del cambio e che, puntualmente, ha punito la
Samb, schierata con un 3-4-3 incomprensibile, un
errore che si va ad aggiungere ad altri commessi in
passato.

Sono purtroppo domande che non trovano risposta.
Dispiace, perché, se ci fossero delle giustificazioni che
non sappiamo, potrebbero essere rese note.

La classifica intanto va delineandosi: la zona play-off è
a quattro punti, così come i play-off. La Samb sta in un
delicatissimo “mezzo”.

Risultati 14° giornata:

Acireale-Catanzaro 0-0

Chieti-Sora 2-1

Crotone-Viterbese 1-0

Lanciano-Giulianova 1-0

Martina-Foggia 0-0

Paternò-Taranto 1-2

L’Aquila-Samb 1-1

Teramo-Benevento 2-2

Vis Pesaro-Fermana 2-1

Classifica

Prima in classifica: Viterbese 28

Play off: Acireale 27, Catanzaro 26, Lanciano 24, Foggia
23.

Centro classifica: Crotone e Benevento 21, Chieti e Vis
Pesaro 20, Samb 19, Fermana e Martina 18, Giulianova
16.

Play out: Teramo 15, Taranto 14, Sora 11, Paternò 7.

Ultima in classifica: L’Aquila 3.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 148 volte, 1 oggi)