Iannini Fabrizio (vicepresidente L’Aquila): “Sono contentissimo per il pareggio, finalmente abbiamo guadagnato un punto, abbiamo espresso buon calcio. Crediamo fermamente ne L’Aquila, abbiamo tenuto testa alla Samb che è tra le prime della classe.Mi auguro che l’Aquila possa recuperare, la città ci crede, oggi abbiamo reagito con tanto orgoglio.”

Florindo: “Mi sono allenato al massimo, oggi è arrivata l’occasione e l’ho sfruttata al meglio. Questo pareggio ci permette di lavorare meglio e ci dà molto coraggio per il futuro.”

Tacconi: “L’Aquila ha avuto delle difficoltà societarie e anche problemi di formazione, ma nonostante tutto si è comportata piuttosto bene. La Samb ha avuto venti minuti di buon calcio, fino al suo gol, perché in quel periodo ha giocato sempre di prima. Io presidente de L’Aquila? Tutto è possibile. Riguardo all’episodio del rigore probabilmente ce ne era uno prima molto più evidente, l’arbitro dopo ha compensato dando il rigore per l’intervento su Fioravanti. Io allenatore? No, sarei squalificato ogni due minuti perché non sono molto paziente…”

Molinari (d.g. Samb): “Abbiamo ribadito anche oggi il silenzio stampa; la società resta in vendita, ma abbiamo firmato un accordo con la Cooperativa Ama L’Aquilone per l’utilizzo degli impianti di calcio di sua proprietà per gli allenamenti della Samb, fino alla fine della stagione calcistica con possibile rinnovo per l’anno prossimo. Mercoledì presenteremo gli impianti alla stampa.”

Fioravanti: “Da quel che si è visto in campo, il pareggio ci sta stretto. Il rigore era netto, anche se Aprea non ne è convinto: sono stato toccato sulla gamba di appoggio e sono stato sbilanciato. L’Aquila è stato caparbio, abbiamo preso un gol su palla inattiva, ma abbiamo creato molte occasioni da gol.”

Bizzarri (medico sociale L’Aquila): “Se dovessi paragonare la Samb alle altre squadre che abbiamo incontrato, devo dire che è la peggiore compagine sotto il profilo tattico. Hanno segnato un gol su un nostro svarione difensivo, effettuando un buon blocco, ma per il resto non ha fatto nulla. Da quanto ho visto, la Samb deve lottare per la salvezza.”

Vidallè: “Il pareggio per noi è un grande risultato, sembrava che anche oggi dovevamo perdere e invece ce l’abbiamo fatta. La Samb ha una bella rosa, ma noi avremmo meritato di più. Sul gol annullato sono convinto che non ero in fuorigioco, mentre mi sembrava molto più evidente il rigore su Adriano che quello fischiato su Fioravanti. Per fortuna ho segnato il rigore! La Samb non ha giocato bene, ma bisogna considerare che ha sempre fatto un punto fuori casa, contro una squadra come L’Aquila che oggi ha disputato una grande partita: non penso che possa lamentarsi. Tutta la squadra dedica il mio gol al figlio del presidente Fabrizio Iannini, Daniele, che è nato la scorsa settimana”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 147 volte, 1 oggi)