Il proprietario della Samb, Luciano Gaucci, indagato nell’inchiesta di Potenza sulle cosiddette ‘tangenti Inail’ che vede coinvolti numerosi vip, respinge le accuse. “Non sono fatti che mi riguardano”, dice, precisando di essere gia’ stato sentito, a Roma, dal magistrato una ventina di giorni fa. “Gli ho detto – sottolinea – che la vicenda non riguarda la mia attivita’, che ho cessato nel febbraio del ’99”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 217 volte, 1 oggi)