Non ci sono novità di rilievo riguardo il fronte societario. Se Luciano Gaucci, in questo fine settimana, ha realizzato la sua tournée catanese – sabato sera, in tv, «Catania da Serie A», domenica dopo la partita, «Catania squadra da Dilettanti, non sappiamo fare due passaggi consecutivi» – sulla riviera adriatica tutto tace.

I movimenti del mondo imprenditoriale locale ci sono stati, su diversi fronti, comunque sempre coordinando le proprie volontà assieme ad imprenditori non sambenedettesi. Non si ha però notizia di una trattativa avviata, anche se, in questi casi, tutto avviene solitamente nel più grande segreto. Il dubbio che ci assale riguarda la volontà della famiglia Gaucci di vendere entro il 31 dicembre: se il 2 di gennaio la Samb fosse sempre di loro proprietà, potrebbero tranquillamente portare i giocatori ritenuti interessanti a Catania o a Perugia (a Catania ieri hanno giocato Del Vecchio e Kanjengele, a Perugia Pardini e Filippi erano in panchina).

Per evitare l’abbandono totale e il rischio di caduta nei bassifondi (si veda il nostro sondaggio), sarà opportuna la mediazione dell’Amministrazione Comunale, che, non dimentichiamolo, può giocare la carta del project financing per il “Riviera delle Palme”, tema che potrebbe attutire l’investimento di eventuali acquirenti, anche se si deve evitare che l’area Sabbiadoro sia investito da metri cubi di cemento.

Ad ogni modo, oggi i rossoblù hanno ripreso ad allenarsi in vista dell’incontro di Coppa Italia di mercoledì contro il Teramo e soprattutto della sfida di domenica prossima a L’Aquila, squadra ultima in classifica e reduce da nove sconfitte consecutive. Se i due incontri dovessero andare per il meglio, l’ambiente rossoblù ne sarebbe parzialmente confortato, anche se la fatidica data del 31 dicembre incombe come un ultimatum sul futuro della squadra.

Tra gli ex di Samb-L’Aquila vi sono De Amicis e Pirone: quest’ultimo, oggi, è stato visto a San Benedetto in compagnia del suo amico Criniti.

L’AQUILA. Per ora sono 600 i biglietti destinati ai tifosi della Samb da L’Aquila. La metà verrà messa a disposizione dei club organizzati, mentre 300 saranno disponibili presso Nuovi Orizzonti e T-Box.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 146 volte, 1 oggi)