Dal 1° gennaio 2004 la gestione di fognature e depuratori passerà dai Comuni al Consorzio Idrico Intercomunale del Piceno. L’accordo di programma è già avvenuto per i comuni di San Benedetto del Tronto, Monteprandone, Spinetoli e Monsampolo del Tronto; la Picenambiente S.p.A. si occuperà della gestione per conto del Consorzio. In questo modo, le amministrazioni comunali, che fino ad oggi si sono occupate oltre che della gestione anche delle tasse destinate a questi servizi, non dovranno più caricarsi di tale incombenza.

Entro il giugno 2004, inoltre, il Consorzio Idrico, che si occupa del ciclo integrato delle acque nella parte collinare e costiera della provincia di Ascoli, sarà fuso con la società Vettore Servizi Ambientali S.p.A., che invece svolge questo servizio nella parte montana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 159 volte, 1 oggi)