E’ patta tra Petritoli e Porto d’Ascoli. Una rete per parte, entrambe siglate nel corso del primo tempo. Il pareggio ottenuto dagli ospiti del Porto d’Ascoli ha una duplice valenza. Innanzi tutto, per il gioco espresso e la determinazionme con la quale è stata condotta la gara, il punto raccolto vale argento. Se poi contiamo che i ragazzi di Teodori erano reduci da due brutte sconfitte dove la concentrazione iniziava a scarseggiare, allora la prestazione odierna è un segno tangibile di una grande forza d’orgoglio. Al fatto positivo si addita sempre quello negativo. Il gol del pari preso dal Porto d’Ascoli allo scadere della prima frazione di gioco, non ha frenato le ambizioni di vittoria di Filipponi e company. Soltanto che la scarsa precisione sotto rete o meglio una mancata cattiveria in fase di concretizzazione di assist e traversoni non ha permesso ai biancocelesti di portarsi a casa i tre punti. Un sorriso a metà che complessivamente mantiene il Porto d’Ascoli nella zona medio-alta della classifica conscio della propria arma di reazione risultata vincente ogni qual volta se n’è avuto bisogno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 243 volte, 1 oggi)