Al suo terzo album Cristina Donà, aritista milanese di origini venete, stupisce ancora. Non è facile avvicinarsi al suo ultimo lavoro, anche se ciascuno dei suoi due precedenti album avevano fatto comprendere la sua continua evoluzione: “Tregua”, “Nido”, e l’ultimo “Dove sei tu”, riescono a proporre sempre qualcosa di nuovo, proprio mentre ci si stava affezionando al lavoro precedente.

Emersa nel difficile panorama italiano grazie anche alla collaborazione con Manuel Agnelli, leader degli Afterhours e produttore artistico dei suoi due primi album, Cristina Donà riceverà numerosi riconoscimenti per “Tregua”: la “Targa Tenco” per il “Miglior album d’esordio”, il premio “Max Generation” e la vittoria nel referendum annuale di Musica&Dischi come miglior album d’esordio. Durante la premiazione del premio “Max Generation” Cristina conoscerà Robert Wyatt, che parteciperà nella canzone “Goccia” nel secondo album della Donà. In una delle sue numerose partecipazioni a manifestazioni europee – suonerà in Olanda e Germania – al “Meltdown Festival alla Royal Festival Hall di Londra conosce Davey Ray Moor, leader dei Cousteau, che successivamente deciderà di produrre il suo ultimo lavoro, “Dove sei tu”, realizzato tra Italia e Inghilterra.

Cristina Donà, tornerà per la terza volta all’Indhastria, dopo aver ricevuto nei precedenti due concerti tutto il calore del suo pubblico accorso numeroso. Un appuntamento da non mancare, venerdì 28 novembre all’Indhastria, SS16, km 406, Giulianova Lido. Il costo del biglietto è di Є 10. Inizio concerto ore 23,00. Info: 085.800.00.90 – info@indhastria.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 291 volte, 1 oggi)