Mancini 6,5: commette un errore da oratorio, consegnando il pallone nei piedi di Conti. Si conferma invece eccellente con le mani: para il primo rigore, non sbaglia mai le uscite, si trova sempre in posizione sui tiri dalla distanza.

Cottini 5,5: gioca anche oggi una discreta partita, magari non ai livelli delle ultime apparizioni. Si fa espellere ingenuamente, prendendo la seconda ammonizione per un ingenuo fallo su Ferreira, nel momento migliore della Samb. Terza espulsione nelle ultime undici apparizioni con la Samb: bisogna darsi una calmata.

Petterini 5,5: Ferreira lo fa impazzire nel primo tempo. Va meglio nella ripresa, anche se non riesce mai a proporsi in appoggio del centrocampo. Sfiora l’eurogol nella ripresa. Nel finale, con Esposito in campo, si proietta all’attacco costringendo Esposito sulla difensiva.

Maury 5,5: come Cottini, macchia una serie di prestazioni negative con una gara ricca di chiaroscuri. Liscia il rinvio nell’azione che porterà al primo rigore. Meglio nella ripresa, quando tappa i buchi della difesa.

Napolioni 6,5: un esempio per i compagni di reparto e per il resto della squadra. Anche nel primo tempo non difetta quell’impegno agonistico che dovrebbe essere la principale caratteristica di questa Samb. Tenace e grintoso.

Taccucci 6: gara accorta del terzino destro. Sulla sua fascia si registra soltanto un’incursione di Maggiolini nel primo tempo, per il resto controlla abbastanza bene Nassi. Torna a giocare al centro della difesa nel finale.

Hilario 6,5: primo tempo abulico: qualche cross impreciso nella prima parte, poi più nulla fino al gol di Scandurra. L’assist per l’attaccante romano è d’oro, tanto che Hilario ci riprova qualche minuto dopo.

Scandurra 6: attaccante di razza, segna alla prima occasione buona e sfiora il raddoppio alla seconda. Ma ha sulla coscienza il rigore per fallo di mano, assolutamente non necessario. Effettua un numero di alta scuola quasi allo scadere, ma il guardialinee segnala un fuorigioco di Bifini.

Zerbini 5: la peggiore partita di questo campionato. Non riesce a trovare lo spazio giusto per rendersi pericoloso, anche perché la squadra non lo aiuta di certo.

Martusciello 5,5: la fascia di capitano non gli porta bene. Si comporta da capitano nella fase di interdizione e per generosità, nonché per la grinta con cui richiama i compagni. Ma quando ha il pallone tra i piedi non azzecca neanche il più semplice dei passaggi in profondità. Certo, i movimenti sulle fasce e in attacco non aiutano chi dovrebbe suggerire il passaggio smarcante…

Gennari 6: ex e fischiato dal pubblico di casa, è suo l’unico lampo del primo tempo. Nel complesso, annega nella mediocrità della partita disputata oggi dalla Samb, non demeritando in fase di contenimento ma non riuscendo a districarsi nel fraseggio dei giocatori del Lanciano.

Esposito n.g.: entra a giochi fatti e sarebbe troppo chiedergli di cambiare la gara con così pochi minuti. Piuttosto, lo abbiamo visto costretto ad una posizione di terzino sinistro in un paio di circostanza, negli ultimissimi minuti.

Bifini n.g.: come sopra. Qualche dribbling di troppo.

Camillucci n.g.: rileva uno stanco Hilario. Dopo due buone partite si è ritrovato in panchina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 113 volte, 1 oggi)