LANCIANO: Cano, Paris, Paruta, Mezavilla, Movilli, Maggiolini, Marchini, Bussi, Nassi (36′ s.t. Chafer), Ferreira, Conti (11′ s.t.).

A disposizione: Chessari, Ribeiro, Amita, Moresi, Cini, Cau, Chafer.

All. Puccica.

SAMB: Mancini, Cottini, Petterini, Maury, Napoleoni, Taccucci, Hilario (38′ s.t. Camillucci), Scandurra, Zerbini (28′ Bifini), Martusciello, Gennari (22′ s.t. Esposito).

A disposizione: Aprea, Di Bari, N’Tamack, Cazzola, Camillucci, Bifini, Esposito.

All. Trillini.

Arbitro: Gava di Conegliano.

Assistenti: Gabbrielli di Prato e Magnolfi di Pistoia.

Una Samb che cambia ancora modulo: stavolta Trillini passa ad un più saggio 4-4-2 inserendo l’ex Gennari al posto di Bifini. Operazione che sulla carta condividiamo, tuttavia finisce in panchina il buon Camillucci delle ultime due gare, per far posto, sulla fascia destra, ad un Hilario che non era dispiaciuto quando, con Fermana e Catanzaro, è stato impiegato come terzino destro. In quest’ultimo ruolo torna Taccucci.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 136 volte, 1 oggi)