Finalmente la Samb viene schierata con criterio: quattro difensori, tre centrocampisti, tre punte con Scandurra e Bifini, però, schierati sulle due fasce. Un assetto che permette di ribattere senza grandissime difficoltà la supremazia degli ospiti che partono forte per acquisire un vantaggio che creerebbe problemi più psicologici che tecnici al surriscaldato ambiente rossoblù. Un palo ed una traversa impediscono la realizzazione dei desideri giallorossi. Per la Samb un gol di Zerbini annullato per presunta carica sul portiere. Trillini perfetto fino al 33’ quando l’espulsione (dagli spalti apparsa incomprensibile) di Manni ha costretto il tecnico ad un cambio che, secondo noi, poteva essere più oculato: ha tolto Zerbini, l’attaccante rossoblù più mobile fino a quel momento, per Petterini. Non sbaglia altro nella ripresa ma forse il suo rinsavimento tattico non sarà sufficiente per restare sulla panchina rossoblù. Sembra che il suo destino sia già segnato. Ci spiace ma i gravi errori precedenti lo hanno infilato in vicolo cieco. Così il mister mentre i giocatori hanno dato una grossa dimostrazione della loro forza e del loro carattere con un post gara abbastanza clamoroso visti gli striscioni che la curva nord aveva dedicato al loro ‘padrone’. Una specie di rivolta del ‘Bounty’ considerato che ad applaudire la curva rossoblù erano tutti ma proprio tutti i giocatori scesi in campo, riserve comprese. Li abbiamo contati. E’ un aspetto a parer mio clamoroso che dimostra chiaramente le scelte (comunque pericolosissime) da parte di uomini più che di calciatori. Un atteggiamento che lascerebbe pensare ad una società in agonia e quindi in via di smobilitazione. Ne sapremo di più la prossima settimana, per ora i giocatori hanno affermato senza fronzoli che nei mille NOI espresso dalla curva nord ci sono anche loro. (np)

cronaca

8′ Samb in gol ma l’arbitro annulla per carica di Zerbini a Lafuenti. 13′ Contropiede del Catanzaro molto pericoloso: in superiorità numericala palla arriva a Alfieri che, da posizione angolata ma con Aprea fuori causa, colpisce l’esterno del palo. La palla termina fuori ma Velotto, incredibilmente, fa proseguire. 15′ Catanzaro sempre pericolosissimo in attacco. Con la difesa presa in contropioede, Briano prova il tiro liftato dal limite dell’area, la palla colpisce la traversa e torna in campo. 23′ Si rivede la Samb: tiro di Martusciello dalla distanza, Lafuenti blocca. Subito dopo azione travolgente di Scandurra, che parte dal centrocampo e dribbla sei giocatori, ma viene fermato al momento del tiro. 26′ Ammonito Manni per trattenuta su Toledo. 32′ Contropiede di Alfieri, fermato con un fallo da Maury. La palla arriva a Toledo, in posizione di fuorigioco segnalata dal guardalinee. L’arbitro non dà il fallo ma assegna la punizione. Manni viene ammonito per proteste, seconda ammonizione ed espulsione. 35′ Ammonito Corona. 2 minuti di recupero.

SECONDO TEMPO

12′ Pericolo per la porta di Mancini, ma l’incornata di Corona su centro di Toledo è fuori minsura. 13′ Bravo Scandurra sulla fascia destra, centro per Bifini ma Lafuenti in tuffo lo anticipa di pugno.15′ Tifo “impressionante” da parte della Curva Nord, che coinvolge tutti i settori. 16′ Ammonito Hilario. 21′ Alfieri vince un rimpallo e si lancia indisturbato in area, destro secco che si spegne mezzo metro fuori dai pali. 22′ Toledo lanciato in area, perfetta l’uscita di Mancini che gli toglie la palla dai piedi. 24′ Tiro dal limite di Alfieri, Mancini blocca in tuffo. 25′ Bifini cade a terra stretto da due avversari, per l’arbitro tutto regolare e anzi Bifini viene ammonito per simulazione. 26′ Corona si libera sul fondo, mette al centro ma ancora Mancini blocca il pallone. 40′ Punizione di Gennari, Martusciello si inserisce in area ma, a tu per tu con Lafuenti, non riesce a deviare il pallone che sfiora il palo. 3’ recupero. (ppf)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 317 volte, 1 oggi)