Da qui la protesta di chi in quella via vive e lavora: “Ancora una volta l’amministrazione comunale ha dimostrato di non saper farsi valere nei confronti dei commercianti – hanno dichiarato compatti – via Paolini è una via del centro cittadino tra le più eleganti e storiche, al punto da essere citata in molti libri come uno dei migliori esempi di architettura abitativa di inizio ‘900. Quindi non comprendiamo il motivo per il quale gli ambulanti che erano stati sorteggiati in questa via abbiano dovuto esprimere pareri così fuori luogo. Anzi, al contrario, avremmo dovuto essere noi che paghiamo Ici e tasse per i passi carrabili a protestare per l’ennesima “invasione”, alla quale però siamo abituati. Conviviamo pacificamente da sempre con tutti, d’estate e d’inverno, e dunque non diremo nulla nemmeno ora, ma che questa pantomima debba essere la scusa per insultare una via elegante e di charme come questa, allora non ci stiamo. In questa strada ci sono grandi firme dell’abbigliamento, boutique raffinate, gioiellerie tra le migliori, negozi di prim’ordine di varie categorie e dunque proprio non comprendiamo come un ambulante possa sentirsi recluso in una via come la nostra che peraltro è di passaggio e di passeggio. Invitiamo dunque i commercianti ambulanti a non proseguire su questa falsariga, visto che anche noi potremmo essere loro affezionati clienti se le bancarelle restassero su via Paolini.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 75 volte, 1 oggi)