Isola pedonale, giochi per bambini e zero traffico: l’area di verde attrezzato che sorgerà in Via Mentana consentirà ai sambenedettesi di godere di un piccolo ‘paradiso’ naturale al riparo dalle insidie del traffico cittadino. Tutto molto bello, penserà qualcuno. In realtà, esistono dei risvolti ‘oscuri’ della vicenda.
Per comprenderli è opportuno fare un passo indietro nel tempo. In un grigio giorno d’autunno dello scorso anno spuntò come per magia l’idea di realizzare un parco verde in pieno centro; la Giunta Martinelli s’innamorò a prima vista del progetto e pose subito le basi per avviare i lavori. E il dibattito politico? Non pervenuto. E il confronto con la cittadinanza o (almeno) la consultazione del Comitato di Quartiere Marina?
Per la verità, il presidente del Quartiere abbozzò una fulminea raccolta di consensi. Peccato che solo 400 persone apposero la propria firma su una fantomatica petizione favorevole alla nascita dell’area verde in Via Mentana, poi frettolosamente recapitata al Sindaco Martinelli. Ora, considerando che il Quartire Marina è composto da circa 4000 residenti, ancora oggi ci sfuggono i motivi che spinsero i promotori del documento a considerare già acquisito l’assenso di oltre 3.000 persone. Il nostro giornale improvvisò in quei giorni convulsi una piccola ‘indagine’ tra i residenti della zona: ebbene, nessuna delle persone da noi interpellate era a conoscenza della misteriosa petizione.
La storia non finisce qui. Avviati a stretto giro di posta i lavori (interrotti inspiegabilmente per tutta l’estate), è iniziato il ‘calvario’ degli abitanti di Via Mentana: calcinacci sparsi per la via, messa in sicurezza dell’area a dir poco precaria (traballanti travi di legno consentono l’accesso alle abitazioni), nuove fognature con annessi disagi dei residenti nell’utilizzo dell’acqua e mille altri guai. Provare per credere: consigliamo una breve visita al luogo. Siamo ai giorni nostri. Il progetto ‘parco verde’ prosegue spedito, i dubbi restano. Via Mentana è da sempre un’importante via di collegamento nord-centro della città che, nei giorni di mercato, diventa una fondamentale alternativa per evitare i disagi del traffico del centro.
La realizzazione dell’area verde comporterà non solo gravi disagi alla viabilità ma anche la drastica riduzione dei parcheggi, vera e propria ancora di salvezza per i temerari ‘predatori’ di posti auto nella zona. Bando alle lamentele, il taglio del nastro è imminente. San Benedetto avrà la sua ‘isola verde’ immersa nel traffico.
Daniele Mauro

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 93 volte, 1 oggi)