Grottammare: Carfagna P., Cocciardo, Carfagna M. (75’ Viti), Pieroni (20’ Palantrani), Di Felice., Del Moro, Binari, Traini, Bartolini, Maffei, Tartufoli (50’ Bollettini). All. Beni
Espulsi: Bartolini (70’), Del Moto (83’)
18’ Cuccu, 77’ Dal Col, 88’ Traini
San giusto 9 novembre 2003
Un Grottammare che inopinatamente ha affrontaato una gara con nervosismo ingiustifcato che lo ha portato a sconvolgere il suo assetto di gioco usuale. Gli uomini di Beni hanno disputato una gara con una carica eccessiva di tensione che si è vista subito sin dall’inizio nelle entrate di gioco che sono apparse subito fallose e anche fuori posto. Eppure gli avversari non erano dei mostri. Gli umomini di Malloni hanno giocato la loro partita con temperamento e decisione come richiedeva il copione affrontando una capolista.
Ma è proprio la capolista che non ha affrontato la gara con quella dignità e quella carica giusta per disputare un incontro senza procurare eccessivi danni come invece è stato. Già l’infortunio di Pieroni dopo 15’ di gioco era una tegola per la squadra di Beni che perdeva l’uomo d’ordine a centrocampo. La mossa apportata da Beni con l’inserimento di Palantrani in difesa al posto di Del Moro spostato nella posizione di Pieroni non è che abbia giovato; tanto che si è in qualche modo indebolito il reparto difensivo e sul centrocampo non c’è stata la dovuta copertura come il caso richeideva nonostante lo spostamento di Del Moro. Ma tutto ciò sarebbe stato nulla se le cose fossero state affrontate con lucidità mentale senza affanni e nervosismi di troppo.
Sul gol purtroppo c’è stata un’errata valutazione nell’uscita del portiere Carfagna sul cross dalla sua destra e veniva superato dal pallone e Cuccu lo anticipava e metteva in rete a porta sguarnita anticipando Di Felice.
Il Grottammare avrebbe potuto anche recuperare se avesse avuto più tranquillità ma un fallo di reazione di Bartolini (picchiato continuamente) e dopo l’espulsione hanno portato al raddoppio su una palla conseguente ad una punizione invertita dall’arbitro. E’ una sconfitta che arreca ulteriori danni alla situazione parco giocatori poichè domenica dovrà affrontare la Lupa Frascati schierando un Grottammare baby. Speriamo che la mancanza di umiltà odierna serva di lezione per il futuro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 123 volte, 1 oggi)