Come vede il derby Battaglioni

Si avvicina il giorno del derby marchigiano tra la Fermana di mister Bartoletto e la Samb di mister Trillini. Queste sono gare a sè, particolari nei sentimenti ed imprevedibili sia nel gioco che nel risultato. Anche il presidente Battaglioni se ne avvede. Per questo ha preparato minuziosamente il contorno della sfida, cercando di tener lontano dagli spalti i momenti di tensione. Un piccolo accenno su Fermo provincia, non può mancare. Si dice contento per tale evento che farà il bene della squadra e li aiuterà a crescere. Sull’incontro di domenica al “Recchioni”, è fiducioso. La Fermana ha capito la lezione di Catanzaro, riprendendosi con forza e determinazione. Comunque massimo rispetto per la Samb, un’ ottima squadra di cui ha molta stima.

Fermana in campo

Il dopo Teramo, in casa canarina, spera di non turbare l’entusiasmo. Il bomber Smerilli, autore della prima marcatura, ha seguito un lavoro differenziato nella giornata di martedì con esercizi in palestra mentre il giorno seguente ha abbandonato l’allenamento mattutino per un lieve risentimento al ginocchio. Riposo per lui, comunque ci sarà. Chi invece potrebbe fare una comparsata è Romualdi, sta in fase di recupero e ha già provato a fare degli scatti. Nell’amichevole infrasettimanale, giocata a Campofilone contro la squadra locale che milita in terza categoria, la Fermana ha vinto con un largo 6-0. In gol sono andati Bucchi, Morici, Gladiolo, Pirro e Belli (una rete è stata un autogol). Intanto Chiodini ha avuto due giorni di riposo per una pallonata all’occhio ricevuta in allenamento. Scongiurata una lesione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 94 volte, 1 oggi)