Si blocca in maniera inaspettata quanto preoccupante la rincorsa della Tecno-Radio Azzurra Riviera delle Palme verso le zone alte della classifica: uno stop inatteso quello della compagine di mister Aureli che deve far riflettere, anche perché venuto contro una Vigor Fabriano che è sì avversario ostico, ma che comunque non navigava in buone acque.
A parziale scusante della sconfitta si possono addurre le assenze di alcune pedine fondamentali quali l’insostituibile Grossi Arcangelo (fermo per influenza), Di Battista (infortunio al ginocchio: si prevede un lungo stop), Pallotta e Spina…ma comunque, l’organico sceso in campo in quel di Fabriano aveva tutte le carte in regole per ben figurare.
Tuttavia, la gara inizia subito in salita per i rivieraschi che subivano il doppio vantaggio dei padroni di casa e riuscivano a chiudere il primo tempo sotto di un goal grazie a Sgrilli. Nella ripresa, nel momento di massimo sforzo per raggiungere il pareggio, i sambenedettesi subivano la terza rete che tagliava le gambe: la quarta e la quinta rete dei fabrianesi erano la logica conseguenza della fragilità dimostrata in tutta la gara. La seconda ed ultima rete della Tecno veniva realizzata da Olivieri a gara ormai compromessa.
I sambenedettesi dovranno subito cancellare tele brutta sconfitta e pensare già alla prossima gara di campionato. Nel frattempo, causa indisponibilità del campo, la gara con l’Helvia Recina Recanati è stata spostata a mercoledì 12 novembre, tale per cui il prossimo impegno per i sambenedettesi sarà l’impegno di Coppa Italia contro il Porto San Giorgio lunedì 3 novembre, a Porto san Giorgio (andata degli ottavi).

Formazione scesa in campo: Palumbo, Palladini, Paci, Aureli, Grossi L., Olivieri, Pompili, Sgrilli, Cocco, Camaioni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 126 volte, 1 oggi)