Si vota: non si tratta di elezioni politiche, ma questo non significa che siano meno significative. Il prossimo 16 novembre infatti si voterà per il rinnovo del direttivo del Comitato di Quartiere di Sant’Antonio. Per chi non conoscesse approfonditamente la geografia comunale, il quartiere di Sant’Antonio è delimitato da Via Voltattorni a nord e da via Formentini a sud, dal mare alla collina.

L’attuale presidente Antonio Alfonsi invita i residenti di questa zona a partecipare alle votazioni del 16 novembre, ed eventualmente a candidarsi per il prossimo consiglio direttivo entro il 10 novembre. Chi volesse proporre il proprio nominativo può recarsi nei seguenti luoghi: Parrocchia Sant’Antonio di via Monte San Michele, Cartoleria Alif di via Voltattorni, Cartoleria Novelli di via Asiago, Cartoleria Caruso di via Toscana, Supermercato Sidis di piazza Kolbe, Merceria Luana di viale De Gasperi, Barbiere Lino di via Lombardia, Edicola Castori di via Piemonte.

Alfonsi ricorda inoltre che l’autorità del quartiere nei confronti dell’amministrazione comunale dipende essenzialmente dal livello di partecipazione registrato durante le votazioni. Anche se il comitato di quartiere è un organo apolitico e apartitico, tutti sono invitati a partecipare alle decisioni e alle scelte che interessano direttamente la nostra vita quotidiana: il marciapiede che desideriamo più pulito, un parcheggio non gradito, un’area verde da mantenere…sono piccole decisioni che richiedono, però, una livello di partecipazione critica e costante.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 277 volte, 1 oggi)