Non riesce il colpaccio della Samb al “Rocchi” di Viterbo. In terra laziale, i rossoblu erano andati con coltello e forchetta per la grande abbuffata di punti quando Martinetti ha interrotto il pranzo sul più bello. La Samb si è riunita nella rettangolare tavolata verde pronta ad assaggiare le pietanze che partivano dai piedi di Zerbini e company. Al canto di “Scandurra oh oh” eccolo giungere con una testata, il pranzo è stato servito. Purtroppo durato poco perchè Martinetti ha servito un amaro digestivo che ha costretto la Samb ad un misero ma pur sempre valido punto. Mister Trillini è stato il primo ad assaggiarlo “ci dispiace aver preso un gol a soli otto minuti dalla fine e per di più su calcio piazzato” ma una zolletta di zucchero è stata versata sulla prestazione “la soddisfazione c’è per come abbiamo condotto la gara”- continua il tecnico dei rossoblu – “nel primo tempo abbiamo rischiato qualche azione in contropiede perchè la gara la stavamo facendo noi. Tuttavia la partita è stata equilibrata, si è giocati alla pari. Alle volte anche meglio delle Viterbese che, d’altra parte, ha dato il massimo. ” Ed è proprio su questo ‘meglio’ che Trillini ne spiega il significato “Sapevamo di affrontare una grossa squadra che era prima in classifica, non ci siamo fatti intimorire da ciò. Abbiamo avuto subito una ghiotta occasione con Zerbini. Dopo essere passati in vantaggio, ci sono stati quei 10-15 minuti veramente buoni da parte nostra. La rete subita non ci ha demoralizzato, siamo rimasti sempre convinti e motivati in campo. E’ normale che i ragazzi siano rammaricati anche perchè, e ciò non voglia essere un alibi, prima della punizione-gol della Viterbese, ce n’era una anche per noi per un fallo di Cottini. Comunque questa è la strada giusta per continuare il cammino in campionato”. Di tutt’altro umore e con sorriso in volto per aver riacciuffato un risultato tendente al negativo, è mister Carboni “la gara è stata equilibrata. Alla fine del primo tempo, ho visto che la Samb aveva alzato il baricentro così ho inserito le punte. Abbiamo preso il gol, credo, nel nostro momento migliore. Poi ci sono stati 10 minuti veramente buii per noi dove abbiamo rischiato il ko”. Il tecnico dei gialloblu ha parole d’elogio per la Samb “la squadra di Trillini ha avuto un buon possesso palla nella ripresa. La rete dello svantaggio è venuto su un cross dal fondo che ci ha visti impreparati. Comunque siamo stati bravi a raddrizzare la gara. I miei ragazzi hanno avuto grande carattere, non era facile andare sotto di un gol contro la Samb e trovare il pareggio. Questa squadra può offrire diverse soddisfazioni.” A chi lo porta a dare una occhiata alla classifica risponde “Non la guardo, ma vado avanti gara dopo gara”. Ora la squadra di Trillini è attesa ad una prova di forza anche in casa. Al “Riviera” la Samb dovrà investirsi di quella corazza da trasferta e fare, del prossimo incontro, un “Ben…evento” rigorosamente rossoblu.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 129 volte, 1 oggi)