La Viterbese vuole la rivincita

Lo scorso anno i gialloblu furono sconfitti dalla Samb
sia nella gara di andata (0-3) che in quella di ritorno
(3-1). Per cui, a maggior ragione trovandosi come
capolista del girone, aleggia un sentimento di rivincita
per quel doppio sgambetto. “Non lo abbiamo
dimenticato”- ricorda Osvaldo Mannucci – “Non sarà
facile la partita perchè la Samb ha un organico
importante in ogni reparto, vengono da uno stop interno
inatteso e avranno sicuramente voglia di riscatto”. Ma
la Viterbese che li aspetterà al “Rocchi” sarà una
squadra assetata di vittorie “molti di noi hanno vinto
poco quindi siamo a caccia di traguardi significativi”-
continua Mannucci – “quest’anno siamo in grado di
toglierci delle belle soddisfazioni e ci proveremo fino
alla fine. L’unica certezza è che andiamo in campo
come se la classifica fosse capovolta, per giocarci la
partita della vita. A noi le motivazioni non mancano, la
vetta non ci fa perdere l’obiettivo iniziale ossia quello di
fare un buon campionato”. Nel frattempo il presidente
dei gialloblu Capucci ha allestito cinque pullman
gratuiti che partiranno da Montalto, Bagnoregio, Civita
Castellana, Acquapendente e Orte che raggiungeranno
lo stadio “Rocchi” per portare più tifosi possibili.

La Viterbese e i numeri

La squadra di Carboni è prima in classifica con cinque
punti di vantaggio sul Lanciano e sei sulla Samb. Nelle
otto gare disputate fino ad ora, ha vinto sei partite di cui
quattro in casa (2-0 con il Lanciano; 3-0 con il Chieti;
2-0 con il Catanzaro; 3-1 con la Fermana) e due fuori
(0-1 con il Benevanto; 0-1 con l’Acireale). Solo due i
pareggi, entrambi esterni (2-2 con il Martina; 0-0 con il
Foggia). Nessuna sconfitta, “Rocchi” inviolato. Sul
proprio terreno di gioco ha messo a segno dieci reti
incassandone soltanto una, mentre meno audace in
trasferta realizzando appena quattro gol prendendone
due.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 319 volte, 1 oggi)