Decido di scrivere questo articolo con il cuore in mano perchè credo sia l’unico modo per trasmettere alcune sensazioni che, come cittadino sambenedettese e come tifoso prima ancora che come giornalista, sto provando di fronte al teatrino delle decisioni prese in materia di sicurezza e del famigerato “blocco del traffico”.

Per una serie di motivi nel pomeriggio di ieri non ho avuto modo di informarmi sui risultati dell’incontro, previsto per la mattinata di ieri, del Comitato Provinciale dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica.

Da una parte, ero cosciente che qualche concessione sarebbe stata data – altrimenti perché convocare, in seconda seduta, questo incontro? Dall’altra, considerata la fermezza delle lettere della Prefettura, che abbiamo pubblicato in esclusiva un paio di settimane addietro, capivo che i margini di una soluzione sensata erano pochi.

Ero comunque pronto a scrivere un articolo del genere: per ora hanno concesso lo spazio dietro la curva nord, ma sono sicuro che con il tempo e il buon senso di tutti, lentamente, anche i parcheggi dietro i distinti, pagati con i soldi di tutti, torneranno disponibili per quella che è attualmente la loro unica funzione.

Il blocco del traffico e del parcheggio, invece, resterà, con un piccolo contentino di un avanzamento di cento-centocinquanta metri del “fronte” del parcheggio, e alcune deroghe oggettivamente doverose.

Tutto a posto? Difficile commentare questa decisione. Siamo pronti a vedere, nelle prossime partite, i cinquanta tifosi del Benevento, i cinquanta del Catanzaro e i cinquanta del Chieti come la causa di queste scelte?

Scordiamoci la Serie B, a questo punto. Conviene.

TRASFERTA. Stanno per terminare i biglietti per la trasferta di Viterbo: prima di pranzo ne restavano disponibili appena quattro a Nuovi Orizzonti, e la situazione è simile negli altri punti vendita. Saranno dunque mille e duecento i tifosi rossoblù che seguiranno la Samb nell’importante trasferta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 133 volte, 1 oggi)