Stasera, venerdì 17 ottobre, il monologo liberamente tratto dal testo teatrale “Dreck” dello scrittore austriaco Robert Schneider “Schifo” , interpretato da Piergiorgio Cinì e Giuliano Napoli approda a Nereto, dopo essere stato messo in scena a San Benedetto del Tronto, Padova, Bologna, Caserta e Torino.
La storia narra di Sad, un giovane disertore iracheno, scappato da Bassora in una città tedesca e lì costretto a vendere rose per sopravvivere: un destino comune a molti, che Schneider evidenzia, criticando al tempo stesso la nostra società che da un lato emargina gli extracomunitari, considerandoli sporchi, “schifosi” e dall’altro si serve di loro. Il nostro protagonista è costretto ad accettare il ruolo impostogli, giustificando coloro che lo considerano sporco, schifoso, e con sarcasmo e ironia dà ragione a quelli che lo rifiutano. Ripudierà se stesso per omologarsi alla massa razzista che lo circonda, per il bisogno di essere accettato.
Lo spettacolo per la regia di Gianfranco Rimondi e musiche di Salvo Nicotra,. avrà luogo nello spazio teatrale San Savino, in occasione della prima edizione del festival “Rievocazioni – Nereto e il teatro”. L’allestimento è in collaborazione con il Teatro Accademia ’96 di Bologna.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 161 volte, 1 oggi)