Considerato, afferma il consigliere dei Verdi, che la Regione Marche sta utilizzando ingenti risorse per ripianare il deficit che ogni anno viene generato tra i costi del Servizio Sanitario Nazionale ed i trasferimenti statali del Fondo Sanitario Nazionale, e visto anche che sui cittadini marchigiani grava un’addizionale, l’IRPEF, che è stata proprio giustificata con la necessità di salvaguradare il sistema della sanità pubblica a rischio di un disegno nazionale di privatizzazione.
A tale proposito Marco Moruzzi vorrebbe conoscere se si ritiene, che le considerevoli risorse così utilizzate, costituiscano il sistema migliore per l’assistenza medica di base o se si possa pensare ad latre forme e modalità di utlizzazione, e se l’ùAssessorato ha effettuato un serio monitoraggio sull’applicazione dell’accordo e sui risultati nel miglioramento dei servizi ai cittadini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 400 volte, 1 oggi)