40 giorni si stop per Cozzolino

Come detto nei giorni scorsi, l’infermeria del Giulianova
si sta svuotando. De Patre ha riniziato a correre, il
dolore all’alluce del piede destro sta scomparendo.
Contro la Samb, però, è dubbia la sua presenza. Non
sarà certamente disponibile Sinagra e Olivares.
Quest’ultimo sta recuperando da una contrattura al
polpaccio che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco
per circa tre settimane. Cozzolino, infortunatosi dopo 14
minuti dal suo ingresso in campo nella ripresa della
gara contro la Fermana, dovrà restare fermo 40 giorni.
La diagnosi parla di lesione al menisco esterno senza
interessamento del collaterale, come si era ipotizzato
in un primo momento.

L’emozione dell’ex De Patre

Sono passati diversi anni da quando il centrocampista
giuliese, De Patre, indossava la maglia della Samb.
Erano le stagioni ’92 – ’93 e ’93- ’94. “Mi sono allenato
ma ho ancora il dolore al piede, non so se domenica
potrò scendere in campo “- ha esordito De Patre –
“giocare contro la Samb è una emozione grandissima,
sono stati due anni magnifici, che difficilmente
scorderò sia per l’ambiente sia per i tifosi sempre
starordinari. Oggi i rossoblu sono una compagine di
alto livello, hanno allestito una squadra per fare il salto
di qualità. Sono tra le formazioni più forti del girone.
Abbiamo gli stessi punti, loro hanno un organico
superiore al nostro mentre noi abbiamo l’opportunità di
verificare dove possiamo arrivare”.

Giulianova-Samb arbitra Mazzoleni di Bergamo

Paolo Silvio Mazzoleni, 30 anni, è al suo quarto anno di
direzione. Ha arbitrato 33 gare in C1 e 35 in C2. Sono
26 le partite terminate con il segno “1”, 23 con il segno
“X” e 19 con il segno “2”. Assegnati 30 rigori pari alle
espulsioni. Diresse Sora -Giulianova 0-0 (andata play
out) e Samb – L’Aquila 2-0. Gli assistenti sono Mengoz
di Pordenone e Passalacqua di Catania.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 87 volte, 1 oggi)