Si è parlato tanto dell’abbondanza della rosa della Samb, e in una settimana infortuni e squalifiche tolgono a Trillini l’opportunità, per lo meno, di scegliere fra gli uomini a disposizione. Oggi Criniti si è bloccato per un risentimento al polpaccio, e la sua presenza a Giulianova è in forte rischio (gli esami medici daranno l’ultimo responso).

Così, il tanto decantato attacco, il migliore del girone, dovrebbe vedere schierati Scandurra come centravanti, Esposito come ala e Bifini quale rifinitore. Anche il centrocampo, che dovrebbe tornare a tre dopo le sperimentazioni contro il Taranto, è praticamente obbligato: Napolioni, Martusciello e Gennari. Una formazione tatticamente simile a quella che aveva impressionato a Pesaro e che aveva segnato due gol al Foggia, nel primo tempo.

Per quanto riguarda la difesa, scontata la conferma di Cottini e Franchi al centro, Hilario dovrebbe giocare a destra mentre per il ruolo di terzino sinistro sono in ballo Petterini e Quondamatteo.

Nel Giulianova invece recupera Tiziano De Patre, compagno di squadra di Esposito, nella Samb, nella sfortunata stagione 1993-94. Un elemento fondamentale per la squadra di D’Arrigo, che anche grazie al lavoro di filtro dell’esperto centrocampista è riuscita a subire appena due reti.

Una brutta notizia per i tifosi che volevano raggiungere Giulianova in treno: è confermato lo sciopero nazionale dei ferrovieri nella giornata di domenica, per cui occorrerà procedere con la classica trasferta in auto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 80 volte, 1 oggi)