AMANDOLA: Petrarulo, Del Bianco, Silicuini, Pompili R, Pucci, Ottaviani, Luzi, Cenerelli, Pompili E, Galiè, Ottavi
P.D’ASCOLI: Filipponi Simone, Nannuzzi, Sansoni, Palanca, Capecci, Gaetani, Mestichelli, Filipponi Sergio, Marconi Sciarroni, Cecchini, Del Toro
ARBITRO: Sabrina Marozzi di Ascoli Piceno
Finalmente anche in trasferta iniziano ad arrivare i punti. Lungo la strada di Amandola, la troupe di mister Teodori raccoglie un pareggio che la mantiene tra le teste blasonate per il proseguio del campionato. Un vero peccato perchè al momento del sorpasso il Porto d’Ascoli non si è accorto di una improvvisa traversa che ha negato il traguardo dei tre punti. Nei primi dieci minuti di gioco, l’Amandola riesce a creare qualche disagio agli ospiti con un sinistro di Ottavi che termina alto sopra la traversa e un pallonetto di Pompili E che Filipponi intuisce e para. Con il trascorrere dei minuti i ragazzi di Teodori prendono le misure del campo ma soprattutto di coloro che hanno difronte ribattendo ai colpi precedenti. Marconi Sciarroni riece ad inventare una azione fermata dalla difesa locale ma al 21′ il Porto d’Ascoli spedisce all’Amandola un telegramma senza risposta, Del Toro lo manda in fondo al sacco. Al 29′ Galiè tutto solo davanti a Filipponi non lo supera e l’estremo difensore si salva in angolo con la punta del piede. Poco dopo ancora protagonista Filipponi che riesce a togliere dall’angolino una punizione di Pompili R. La partita si fa più maschia con i locali che toccano duro le caviglie degli ospiti e il giudice di gara che non estrae neanche un giallo fino a quando al 66′ Del Toro viene spinto in area mentre cercava l’elevazione per colpire il cross di Mestichelli. Per l’arbitro è rigore, sul dischetto va Marconi Sciarroni, il tiro a cucchiaio si stampa sulla traversa. Una vera scarogna, questa, terzo penalty sbagliato in quattro gare. Al 74′ un sinistro di Ottavi colpisce la traversa. All’ 87′ l’arbitro concede la massima punizione all’Amandola e Luzi realizza il pareggio.
FILIPPONI SIMONE 7.5 grandi parate per un grande portiere
NANNUZZI-SANSONI-CAPECCI 6.5 uno sbandamento iniziale, poi man mano che i minuti trascorrevano cresceva il loro impegno con movimenti di contenimento e di amministrazione del gioco.
PALANCA 6.5 bravo nel far riprtire la manovra
GAETANI 6 non è apparso vivace come le altre volte
MESTICHELLI 6 poca incisività sulla sua corsia
FILIPPONI SERGIO 6 non ha ancora recuperato la condizione
MARCONI SCIARRONI 6 giornata storta, sbaglia il rigore. E’ il già secondo.
CECCHINI 6.5 discreto movimento in fase avanzata
DEL TORO 6.5 autore del gol, si procura il penalty

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 255 volte, 1 oggi)