Il sistema sanitario delle Marche non ha subito disservizi a seguito del black out di questa mattina. Lo ha sottolineato l‚assessore alla sanità, Augusto Melappioni, che ha seguito dalla sala operativa della Protezione Civile della Regione la situazione nelle strutture sanitarie del territorio marchigiano.

„Negli ospedali ˆ ha affermato l‚assessore -, al di là di qualche problema tecnico che non ha determinato alcun disservizio per i malati, l‚emergenza per la mancanza della corrente elettrica è stata gestita bene. La fornitura di energia e acqua, grazie ai gruppi elettrogeni e alle autobotti, ques‚ultime in rari casi, è stata regolare. Già nel primo pomeriggio tutto era nella normalità. Nell‚ospedale di Jesi, solo per precauzione, si è ricorso ad un rifornimento di acqua per gli ammalati, ma non c‚è stato bisogno di farne uso. Molte, invece, sono state le richieste di informazione sulla conservazione dei farmaci. Abbiamo assicurato che, dato il clima e le temperature di questi giorni, non ci sono problemi. Unica eccezione l‚insulina, in particolare i flaconi già aperti, che abbiamo consigliato di gettare.‰

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 216 volte, 1 oggi)