Si è svolto in mattinata, presso la sede del Comune, l’incontro sollecitato dalla Sambendettese Calcio per modificare la situazione che prevede il blocco della circolazione stradale durante le partite casalinghe e gli incontri di cartello della Samb. Erano presenti, oltre al dott. Giulivi della Sambenedettese Calcio, i rappresentanti locali e provinciali della Questura di Ascoli Piceno, e quelli politici del Comune di San Benedetto.

Nell’incontro non sono state prese decisioni ufficiali, che saranno di priorità dell’apposita Commissione formata da rappresentanti della Questura e del Comune di San Benedetto del Tronto: la Commissione dovrà decidere definitivamente entro la prossima settimana, prima della partita Samb-Foggia. La Commissione approverà alcuni dei suggerimenti emersi già nell’incontro di oggi: anche se non trapelano notizie, dalle voci si può dedurre che il blocco al traffico potrebbe essere confermato, seppur temperato da alcune modifiche (pass per particolari categorie di persone che per lavoro o per necessità si devono recare allo stadio).

La società rossoblù, naturalmente, accetterà qualsiasi decisione della Commissione. Crediamo però che la famiglia Gaucci, a seguito di una contrazione degli incassi dovuta a questa decisione, non resterà passiva.

Da parte nostra crediamo che l’ipotesi di chiusura al traffico per tutte le partite casalinghe della Samb sia irrazionale: conosciamo e abbiamo già raccolto di chi ha rinunciato a vedere qualche partita (soprattutto anziani) e chi addittura chi ha rinunciato a sottoscrivere l’abbonamento proprio a causa del blocco dello stadio…

flamminipp@libero.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 240 volte, 1 oggi)